Raccolta RAEE, la Lombardia riconfermata più virtuosa d’Italia

39

La Regione Lombardia si riconferma la più virtuosa d’Italia nella gestione dei RAEE. Sono quasi 52 milioni i kg raccolti nel 2015 pari al 6,03% in più rispetto al 2014. La città di Milano in testa con oltre 16 mln di kg di RAEE.

E’ quanto emerso dal “Dossier sulla gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche in Regione Lombardia”, realizzato dal Centro di Coordinamento RAEE con il patrocinio della Regione Lombardia, e presentato ieri a Milano. “Sono orgogliosa di questo risultato – ha sottolineato Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile della Regione Lombardia  Abbiamo il dovere di sensibilizzare la nostre comunità e i dati presentati oggi non solo confermano il primato della Lombardia, ma ci dicono che siamo sulla strada giusta”.

Sul podio delle città con il maggior quantitativo raccolto ci sono, dopo Milano, Como con più di 6 mln – e una crescita del +22,18% rispetto l’anno precedente – e Brescia con più di 5 mln. Leggera flessione, invece, per le province di Monza Brianza, con -2,64%. Como risulta vincente anche nei dati relativi alla media pro capite per abitante e si posiziona al secondo posto a livello nazionale con 10,01 kg; a livello regionale la raccolta è di 5,20 kg, valore superiore alla media nazionale.

Nel dettaglio della tipologia di rifiuto raccolto si legge un 29% dei grandi bianchi R2, 24% freddo e clima R1 e 23% tv e monitor R3 e piccoli elettrodomestici R4. Per le sorgenti luminose R5 la Regione raccoglie il 30% dei rifiuti presenti a livello nazionale.

In merito ai centri di conferimento questi ammontano a 916 con una media di 8 strutture ogni 100.000 abitanti, che risulta poco inferiore rispetto al dato delle regioni del Nord Italia. Le province con una maggior concentrazione sono Lodi (24 centri), Cremona (17) e Bergamo (16). Ultimo posizionato Lecco che registra meno di 1 centro ogni 100.000 abitanti.

E sui propositi futuri il commento di Fabrizio Longoni, Direttore Generale del Centro di Coordinamento RAEE:Per rafforzare il percorso virtuoso intrapreso, sarà necessario investire nella comunicazione diretta a cittadini e ai consumatori per favorire la massima consapevolezza dell’importanza della raccolta differenziata dei RAEE, questo in una regione con 10 milioni di cittadini che farà da traino a tutta la nazione”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email