Il waste management si fa in carcere

19

riciclo rifiuti elettronici  “Raee in carcere” è il miglior progetto italiano nella categoria “pubblica amministrazione”. Il premio arriva durante la settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

Nata nel 2005 e operativa dal 2009, l’iniziativa, volta al recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici, ha favorito la lavorazione di oltre 2500 tonnellate di RAEE e la minor dispersione nell’ambiente di sostanze pericolose.

Inoltre, ha permesso il reinserimento socio-lavorativo di 22 persone in esecuzione penale o che hanno terminato il periodo di detenzione (nelle carceri di Bologna, Ferrara e Forlì) sulle 60 coinvolte.

Nato nell’ambito dell’iniziativa Equal Pegaso e promosso dalla regione Emilia Romagna e dal Fondo Sociale Europeo, il progetto è stato sostenuto da Hera Spa e da Ecodom, Ecolight ed Erp, sistemi italiani per la gestione dei Raee.

Print Friendly, PDF & Email