Danzica vince la European Cycling Challenge. A Roma (quarta) continua il progetto PASTA

229

Ha vinto Danzica. Nella European Cycling Challenge, la sfida di maggio che ha visto 52 città candidarsi al titolo di più pedalata d’Europa (leggi l’approfondimento qui), la Polonia è stata padrona del podio, occupando anche il secondo posto con Breslavia (333.566 km) e Varsavia (307.144 km).

Complessivamente il bilancio è positivo: con 825.550 km percorsi, 32.173 in più rispetto all’anno precedente, e 1617 partecipanti (1067 con all’attivo almeno 10 km di pedalata), si è superato l’obiettivo fissato all’inizio della competizione.

La prima città italiana compare al quarto posto: è Roma con un totale di 205.240 km.

Sto giusto inviando la mail ai fortunati partecipanti che sono stati estratti per ricevere 10 reggisella con pompa integrata Zorin e 20 Biologic Thin Case di Tern bicycles, partner tecnico di Pastaroma – esordisce Francesco Iacorossi, Coordinatore del progetto PASTA e co-coordinatore per Roma dell’ECC, quando lo chiamo per avere un commento sulla prestazione della Capitale – Ma, premio a parte, la gratificazione più importante rimane sempre pedalere”.

L’idea di accostare le due iniziative è stata propositiva – continua Iacorossi – come quella di ospitare gli aggiornamenti della ECC sulle pagine social di PastaRoma. Il mese di maggio è stato per noi il secondo del 2016 più propizio in termini di reclutamento di ciclisti: un’occasione per ricucire i rapporti con una parte importante della ciclabilità romana. Un dono per la nuova amministrazione“.

Sull’evoluzione del progetto PASTA (leggi l’approfondimento qui), che stimola l’adozione di uno stile di vita più attivo per ridurre l’impatto ambientale dei mezzi di trasporto e le ricadute negative sulla salute dei cittadini, commenta: “Nel sesto meeting di progetto, che si è svolto a Barcellona dal 17 al 20 maggio (qui sopra la foto dei partner del progetto ndr), sono stati analizzati i dati finora raccolti. Roma si mantiene salda al primo posto nell’arruolamento dei volontari: abbiamo sorpassato i 1924 volontari e siamo sempre più vicini all’obiettivo dei 2000. Complessivamente sono oltre 12.000 e siamo fiduciosi nel raggiungimento dell’obiettivo dei 14.000“.

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.