biocosmesi e sostenibilità
Prodotti cosmetici e sostenibilità

I prodotti cosmetici sono tra le principali fonti di microplastiche che finiscono nei corsi d’acqua, proprio perchè all’interno sono presenti le microsfere plastiche. Inoltre, le emissioni globali di gas serra prodotte dalla cosmesi sono comprese tra lo 0,5% e l’1,5%, ed alcune fasi impattano maggiormente sull’ambiente, come: l’estrazione delle materie prime che produce il 10% delle emissioni del settore, il packaging il 20%, il trasporto il 10%, infine la fase di utilizzo del prodotto che impatta per ben il 40%. 

L’azienda Unifarco, che propone prodotti cosmetici e di make-up, per ovviare almeno in parte a questi problemi, ha elaborato un software proprietario che aiuta a scegliere degli ingredienti a ridotto impatto ambientale. Le valutazioni sono fatte attraverso gli standard universalmente validi del Lyfe Cycle Assessment (Lca).

Attraverso questo software, viene calcolato l’impatto ambientale delle materie prime analizzando 16 categorie, tra le quali ad esempio: il consumo di acqua, di suolo, di risorse fossili e l’eutrofizzazione.

Il software fornisce due diversi output: un indicatore unico, risultato della sommatoria di tutti i 16 parametri e la CO2 equivalente, cioè la quantità di anidride carbonica emessa nell’atmosfera per produrre una determinata materia prima. A questo punto il formulatore, grazie a questi due parametri, sceglierà la combinazione di materie prime con il minor impatto ambientale, a parità di performance. L’impatto che il processo di estrazione di un ingrediente da una pianta può avere, è valutato nella sua interezza, partendo dalla materia prima per arrivare al fine vita del prodotto.

L’azienda ha anche iniziato un processo di raccolta delle informazioni dai produttori per ricostruire il dato mancante e mappare l’impronta ambientale di 150 materie prime, che arrivano ad essere 250 considerando che alcune di esse sono composte da più componenti. Questa procedura permette agli stessi produttori di poter misurare l’impronta di carbonio dei propri ingredienti, così che possano ridurla comprendendo dove intervenire. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.