differenziata riciclo puliamo
Foto di OpenClipart-Vectors da Pixabay

Ecoambiente ha fatto tappa a Bergantino (RO) per un incontro volto a illustrare le novità in merito alla raccolta dei rifiuti che a breve interesseranno anche il Comune altopolesano. L’appuntamento si è svolto il 19 novembre alle 21 presso l’auditorium municipale. La partecipazione richiede l’iscrizione preventiva e il possesso del lasciapassare.

Le novità in programma a Bergantino

La modifica principale del servizio per gli utenti consisterà nel cosiddetto sistema di “tariffazione puntuale”. In pratica, il valore della parte variabile della tariffa anche sulla base del numero di conferimenti di rifiuto secco residuo effettuati nell’arco di un anno. A tal fine, verrà consegnato alla popolazione un kit per la raccolta dei rifiuti. In pratica, un nuovo bidone grigio per il rifiuto secco residuo, che verrà associato a ciascuna utenza con un codice univoco. L’operatore di Ecoambiente, al momento della raccolta dei rifiuti, identificherà in modo automatico l’utenza servita per conoscere il numero di svuotamenti annui effettuati. Con questo nuovo sistema, il contenitore del rifiuto secco residuo dovrà avvenire solo quando lo stesso risulterà pieno.

Il futuro della raccolta

Con questa scelta Ecoambiente vuole arrivare a una raccolta differenziata di qualità, promuovendo una suddivisione dei rifiuti più accurata che riduca quanto più possibile il secco residuo. Con il nuovo sistema sarà garantita una tariffa più equa, premiando altresì i comportamenti virtuosi di chi differenzia correttamente. Ecoambiente ha già provveduto a recapitare una lettera casa per casa ai cittadini bergantinesi, informandoli sulle imminenti novità. Inoltre è prossima l’apertura di uno sportello di riferimento per i comuni altopolesani a Castelmassa.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.