Un’eccellenza il brevetto della Cooperativa di Maricultura e Ricerca, azienda con sede e impianti sull’isola di Capraia, studiato in casa di Fabio Giorgi, attualmente presidente della cooperativa, con lo scomparso Enzo Romano e il nuovo socio Stefano Dino.

La cooperativa ha inventato uno strumento per sfamare gli allevamenti di vasche in mare con cibo idratato che non si disperde in atmosfera in quanto viene pompato insieme all’acqua del mare. Altra innovazione: il cibo viene distribuito in contemporanea a tutte le vasche di branzini e spigole. Questo fa sì che il pesce non vada in stress da frenesia alimentare. Un’operazione che, svolta in queste modalità, permette, oltre all’attenzione per le specie allevate, anche un notevole risparmio di tempo e personale nel corso delle operazioni.

Un’eccellenza da esportare

Un’eccellenza questa italiana che ha catturato l’attenzione delle autorità del Nicaragua in cui sono stati avviati i rapporti per esportare il brevetto.

Un esempio di quanto, ponendo al centro la sostenibilità, si possa essere innovativi e competitivi nel mondo.

Nel video il presidente della cooperativa Fabio Giorgi, incontrato nel corso dell’evento di Capraia Smart Island. Chissà che non nascano nuove sinergie innovative.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.