Renovit promuove la transizione energetica degli stabilimenti di Fincantieri

216

rinnovabiliRenovit, azienda attiva nel settore dell’efficienza energetica, ha firmato un accordo per la realizzazione di cinque impianti fotovoltaici da istallare nei siti produttivi italiani di Fincantieri. L’obiettivo è teso a risparmiare sulla spesa energetica e contribuire alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra (Ghg l’acronimo in inglese).

Il contratto prevede la fornitura, l’installazione e la gestione da parte di Renovit di 22.000 pannelli fotovoltaici, per un periodo di 15 anni. Gli stabilimenti interessati saranno i cantieri navali di Marghera (Veneto), Monfalcone (Friuli-Venezia Giulia), Riva Trigoso e Sestri Ponente (Liguria). Infine lo stabilimento di produzione di motori di Modugno/Bari (Puglia), della controllata Isotta Fraschini Motori.

Renovit ha sfruttato la controllata Tep Energy Solution. Sarà inoltre coinvolta Fincantieri SI, società del gruppo Fincantieri attiva nel settore dell’impiantistica e componentistica industriale elettrica, elettronica ed elettromeccanica. Che ha già contribuito alla progettazione degli impianti e che parteciperà alla loro realizzazione.

I 22.000 pannelli fotovoltaici copriranno una superficie di oltre 50.000 metri quadrati, equivalente a circa 6 campi da calcio, e avranno una potenza complessiva di circa 10 MW.

Gli impianti consentiranno quindi a Fincantieri un risparmio sui costi energetici garantito dall’autoconsumo dell’energia prodotta, stimabile tra il 75% ed il 100%.

In questo modo ridurrà il fabbisogno di energia da acquistare dalla rete per circa 11 GWh ogni anno. Inoltre gli stabilimenti coinvolti incrementeranno la propria autonomia energetica. Un fattore di profonda rilevanza strategica per il Gruppo.

Gli accordi rientrano nella strategia di efficientamento energetico promosso da Fincantieri per la riduzione delle emissioni di Ghg.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.