Mise, sottoscritti sette protocolli di intervento nelle isole minori e nel Mezzogiorno

Un finanziamento di oltre 12 milioni di euro che riguarderà le isole: Tremiti, Capri, Pantelleria, Ustica, Lampedusa e Salina

234

piccole isoleIl ministero dello Sviluppo economico ha sottoscritto sette protocolli per promuovere interventi di efficienza energetica negli edifici e nelle infrastrutture pubbliche nei comuni delle Isole minori del Mezzogiorno. I protocolli rientrano secondo quanto previsto nell’ambito del Programma operativo complementare (Poc) energia e sviluppo dei territori.

La realizzazione di questi sette protocolli di intervento che individuerà quindici progetti operativi, sarà finanziata con oltre 12 milioni di euro messi a disposizione del territorio.

Il Mise sta già lavorando a una seconda edizione della misura le cui modalità saranno rese note prossimamente.

I 15 progetti selezionati dai sette protocolli di intervento

In particolare, sono stati selezionati 15 progetti da realizzare nelle isole Tremiti, Capri, Pantelleria, Ustica, Lampedusa e Salina. Riguarderanno interventi su scuole, case comunali e altri edifici di interesse per la collettività, nonché per l’ammodernamento dei sistemi di illuminazione stradale.

Il Programma operativo complementare (Poc) energia e sviluppo dei territori

Il Programma operativo complementare (Poc) energia e sviluppo dei territori 2014-2020 è finanziato dal Fondo di rotazione (legge n. 183 del 1987). È stato approvato con delibera Cipe n. 54 del 10 luglio 2017, successivamente implementato con delibera n. 20 del 28 febbraio 2018 e modificato con approvazione del Dipartimento per le politiche di coesione a giugno 2020.

L’azione in ambito energetico si struttura in due diverse linee di azione: promozione dell’eco-efficienza e riduzione di consumi di energia primaria negli edifici e strutture pubbliche, compresa l’illuminazione pubblica; realizzazione di reti intelligenti di distribuzione dell’energia (smart grid) e interventi sulle reti di trasmissione strettamente complementari volti a incrementare direttamente la distribuzione di energia prodotta da fonti rinnovabili.

Leggi anche: Isole minori italiane, paradisi naturali ancora poco sostenibili. Il report Legambiente 2020

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.