Carabinieri E1539781307776Mi congratulo vivamente con i Carabinieri del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) di Milano e con i Carabinieri del Comando provinciale di Milano per l’importante risultato ottenuto con l’operazione messa in atto nel capannone industriale di Cornaredo”. Sono queste, come si legge in una nota, le parole usate dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa per esprimere la sua soddisfazione per l’operazione dei militari dell’Arma che hanno individuato un sito abusivo dove erano stoccati circa 1.200 m3 di rifiuti. (Leggi anche il nuovo numero di e7 che ha dedicato degli articoli al tema rifiuti)

Discarica abusiva e mala gestione

Nello specifico i rifiuti rinvenuti erano materie plastiche. Oltre alla realizzazione di una discarica abusiva si è ipotizzato anche un’attività illecita di gestione, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali. Nell’ambito dell’operazione il sito è stato sequestrato e due persone sono state arrestate.

Operazione scaturita da segnalazione dei cittadini

Mi rende particolarmente felice – ha sottolineato Costa nella nota – la notizia che questa importante operazione sia scaturita dalle segnalazioni dei cittadini preoccupati dall’insolito traffico di mezzi pesanti che transitavano in quell’area. Questo dimostra con chiarezza che i cittadini attenti e interessati al loro territorio sono i primi difensori dell’Ambiente. Sono un patrimonio che va supportato e incentivato attraverso l’ascolto e l’attenzione da parte delle forze dell’ordine. La lotta ai criminali inquinatori, si può vincere solo quando Stato e cittadini collaborano con responsabilità e tempestività, come in questo caso virtuoso”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.