Rumori molesti, per 4 italiani su 10 sono motivo di discussione con i vicini

70

litigio vicini di casaIl 40% degli italiani dichiara di essere disturbato dai rumori dei vicini di casa, mentre il 17% lamenta troppa invadenza. A dirlo è il sondaggio ‘Linving in Europe’ realizzato da E.ON che ha analizzato i comportamenti legati alla vita domestica e ha approfondito le modalità di utilizzo dell’energia, degli elettrodomestici e di diverse tecnologie su un campione di circa 8000 persone di 8 Paesi Europei.

Motivi dei litigi

In Italia in particolare i principali motivi alla base dei litigi con i vicini di casa sono: il parcheggio delle automobili (12%), gli odori della cucina (12%) e i comportamenti degli animali domestici (11%). Gli italiani che hanno affermato di non aver mai avuto problemi con il vicinato sono invece il 29%.

E negli altri Paesi? Nel resto d’Europa la metà del campione ammette di aver avuto frequenti discussioni con i vicini. Tra i motivi più diffusi troviamo il rumore eccessivo causato dai bambini, dalle feste e in generale dalla musica, con una percentuale del 42% (nella Repubblica Ceca 49% e in Turchia 50%). Al secondo posto, invece, si piazza l’invadenza dei vicini (14%), mentre il comportamento degli animali domestici arriva al terzo posto con un 12%.

Il 23% degli intervistati in Turchia non ha mai avuto problemi con i vicini

In Turchia solo il 23% degli intervistati afferma di non aver mai avuto nessun genere di problemi con i vicini. Questa percentuale sale a oltre un terzo in Germania, Regno Unito, Ungheria e Svezia.

Print Friendly, PDF & Email