AEEGSI, parte la campagna radio – tv per rafforzare l’informazione sul bonus sociale

30

“Negli ultimi cinque anni sono stati assegnati oltre tre milioni di bonus per ridurre la spesa di luce e gas a persone in difficoltà economica, famiglie numerose e malati gravi che necessitano di apparecchiature elettromedicali salvavita”. Ma, secondo una recente indagine condotta dall’Autorità, solo il 30% dei potenziali beneficiari richiede il bonus. Inoltre, si riscontrano percentuali di richiesta più bassa in aree dove maggiore è il livello di indigenza e minore il grado di istruzione. Per far fronte a queste due evidenze riscontrate nell’indagine, “Nasce la campagna di comunicazione promossa dalla Presidenza del Consiglio–Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, dal Ministero dello Sviluppo economico e dall’Autorità per l’energia per rafforzare l’informazione agli oltre 3 milioni di potenziali beneficiari”.

Destinatari della campagna sono le persone in situazione di disagio economico, in particolare  chi si  trova in condizioni di povertà assoluta o relativa; di quanti – spiega una nota – hanno una certificazione ISEE compatibile con quella necessaria per richiedere i bonus, ovvero di persone che in oltre il 70% dei casi sono a rischio povertà e nel 40% dei casi in stato di povertà assoluta. Gli spot radio e tv della campagna verranno diffusi sugli spazi gratuiti a disposizione della Presidenza sulle reti Rai1 per due settimane, dalle 8 alle 18 dal lunedì al venerdì, negli orari di apertura del numero verde 800.166.654 dello Sportello per il consumatore. Nell’occasione, il call center dello Sportello – servizio gratuito attivato dall’Autorità e gestito in avvalimento dall’Acquirente Unico – è stato rafforzato in numero di operatori, per poter far fronte all’atteso incremento di richieste di informazioni. I bonus per l’energia elettrica e il gas bonus, introdotti per legge e gestiti dall’Autorità per l’energia che ne assicura l’operatività con la collaborazione di ANCI e dei comuni, consentono di ottenere uno sconto, al netto delle imposte, del 20% circa sulla spesa annua per la luce e del 15% circa per quella di gas. Nel 2014, il bonus elettrico vale dai 72 ai 156 euro; il bonus gas da 35 a circa 300 euro, il bonus per le apparecchiature salvavita dai 177 ai 639 euro. Naturalmente, la campagna si rivolge anche a comuni, Caf, servizi di assistenza sociale e altri soggetti che possano informare i potenziali beneficiari dell’esistenza del bonus e assisterli nelle pratiche per fare richiesta.

Gli spot radio e tv della campagna verranno diffusi sugli spazi gratuiti a disposizione della Presidenza sulle reti Rai1 per due settimane, dalle 8 alle 18 dal lunedì al venerdì, negli orari di apertura del numero verde 800.166.654 dello Sportello per il consumatore. Il claim della campagna è “Bonus luce e gas, un aiuto alle famiglie’. La call to action è l’invito a chiamare il numero verde gratuito. La Segnalazione 273/2014/I/com è stata inviata alla Presidenza del Consiglio

Nell’occasione, inoltre, il call center dello Sportello – servizio gratuito attivato dall’Autorità e gestito in avvalimento dall’Acquirente Unico – è stato rafforzato in numero di operatori, per poter far fronte all’atteso incremento di richieste di informazioni.

Print Friendly, PDF & Email