Con l’arrivo dell’estate e l’aumento vertiginoso delle temperature molti italiani pensano a comprare un condizionatore per le loro abitazioni. In questo periodo di inizio estate, in cui si concentra il picco di acquisti di questo tipo, si è registrato un ulteriore incremento del 48% di richieste di preventivi rispetto al 2018. A dirlo sono i dati rilevati dal portale Habitissimo, che ha analizzato il trend relativo all’interesse dei consumatori per questo tipo di soluzioni.

Qualche numero

Dalle rilevazioni delle richieste arrivate al portale emerge, in particolare, come nel mese di giugno e nei primi quindici giorni di luglio si sono generate il 62% delle richieste totali di aria condizionata del 2019. Inoltre tra le città dove sono stati richiesti più preventivi ci sono Milano, Roma, Bologna e Torino con una percentuale rispettivamente del 32%, 25% 15% e 9% del totale.

Le regole d’oro per acquistare il giusto condizionatore

Nel momento in cui si decide di acquistare un condizionatore è opportuno, come spiega la nota del portale Habitiassimo, effettuare alcune valutazioni in modo da scegliere la soluzione più performante per la propria abitazione.

  • Valutare bene le necessità. “E’ importante considerare se si desidera installare aria condizionata solo per il raffrescamento di uno o più spazi oppure si vuole anche un sistema utilizzabile durante i mesi invernali. Inoltre, in base alle specifiche condizioni climatiche, valutare se si ha bisogno o meno di un dispositivo con deumidificatore”.
  • Capacità di raffreddamento. “Conoscere questa caratteristica permette di decidere se serve un sistema di aria condizionata con uno o più split da installare nella stanza o stanze da raffrescare. La potenza del condizionatore si misura in BTU/h e deve essere proporzionata alle dimensioni dell’ambiente da raffreddare”.
  • Conoscere il consumo energetico. “Prima di acquistare un sistema di climatizzazione, è fondamentale verificare con attenzione i consumi energetici che vanno a incidere su quelli economici. Questo valore è indicato su apposite etichette che esprimono la classe energetica del dispositivo, secondo una classificazione che va dal maggiore al minore consumo con il seguente ordine: G, F, E, D, C, B, A, A+, A++ e A+++. La presenza dell’etichetta energetica consente, quindi, di confrontare rapidamente i diversi elementi e facilitare così la scelta”.
  • I filtri dell’aria condizionata. “I filtri dell’aria condizionata costituiscono un elemento fondamentale all’interno del sistema di climatizzazione, in quanto contribuiscono a mantenere l’aria più pulita, dunque l’ambiente salubre, evitando l’insorgere di disturbi respiratori o allergie. Esistono diverse tipologie di filtri: al carbone attivo, agli ioni,  antipolvere”.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.