protocollo di intesa Assobioplastiche FederdistribuzioneIl ministero per la Transizione ecologica ha stanziato 27 milioni di euro per contenere la produzione di rifiuti in plastica attraverso l’utilizzo di eco-compattatori, favorirne la raccolta differenziata e migliorarne il riciclo in un’ottica di economia circolare. Lo scorso 21 ottobre è stato pubblicato il bando sul sito del ministero, anticipato a settembre dalla firma del decreto “Mangiaplastica”.

Il bando “Mangiaplastica”

Il bando emanato dal Mite, relativo al decreto in oggetto, prevede una dotazione finanziaria pari a 27 milioni di euro destinati alle amministrazioni municipali che vogliono adottare l’eco-compattatore macchinario destinato alla raccolta differenziata di bottiglie per bevande in Pet. Può riconoscere in modo selettivo questo tipo di bottiglie e ridurne il volume favorendone il riciclo. La somma prevista dal Mite sarà così suddivisa:

  • 16 milioni per il 2021,
  • 5 per il 2022,
  • 4 per il 2023,
  • 2 per il 2024.

Come ottenere il finanziamento

L’istanza deve essere presentata esclusivamente attraverso l’apposita piattaforma informatica. È necessario avere un’identità Spid e il codice Cup. La scadenza per l’invio è fissata a 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale (11/10/2021). L’atto contiene le modalità e i criteri per l’attribuzione.

I comuni avranno l’obbligo di mantenere gli eco-compattatori in proprio possesso e in uso per almeno tre anni dal momento dell’attivazione. Saranno tenuti a fornire al ministero della Transizione ecologica, ogni anno per almeno tre anni, le informazioni utili a verificare l’efficacia e la sostenibilità del programma sperimentale “Mangiaplastica”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.