Snam ed Hera firmano lettera di intenti per lo sviluppo dell’idrogeno

206
Depuratore Hera Bologna Corticella sviluppo idrogeno
Depuratore Hera Bologna Corticella

Sperimentare e realizzare soluzioni per la decarbonizzazione del territorio emiliano-romagnolo lavorando su più livelli: dalle realtà produttive, alla mobilità, alle attività dei singoli cittadini.

I termini dell’intesa per lo sviluppo dell’idrogeno

Al centro delle azioni di inserimento nella rete di idrogeno il depuratore di Bologna Corticella. Qui il gruppo Hera è al lavoro per realizzare un impianto di storage di energia rinnovabile in idrogeno “verde” in simbiosi con l’impianto di depurazione delle acque.

“L’accordo con Hera si inserisce tra le collaborazioni che stiamo avviando con aziende energetiche e industriali per sviluppare le tecnologie legate all’idrogeno e realizzare progetti sulle diverse aree del territorio italiano. – commenta l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà – Snam intende contribuire a questo percorso, mettendo a disposizione la propria infrastruttura, insieme alle proprie competenze e capacità di innovazione, per creare una filiera nazionale dell’idrogeno in grado di accelerare il percorso di decarbonizzazione e creare nuove opportunità di sviluppo e occupazione”.

Allo studio diverse innovazioni tecnologiche come l’ipotesi di estrarre idrogeno verde dall’acqua, usando l’energia rinnovabile generata dai termovalorizzatori del gruppo Hera.

Inoltre le aziende valuteranno applicazioni dell’idrogeno per usi termici nei settori più energivori e con processi difficilmente elettrificabili.

D’altronde come ricorda Stefano Venier, amministratore delegato del gruppo HeraI gas verdi, tra i quali rientra l’idrogeno, sono per noi una frontiera particolarmente interessante proprio perché operiamo in più business: mettendo a disposizione la nostra expertise trasversale e la nostra ampia piattaforma infrastrutturale possiamo dare vita a innovativi esempi di circolarità carbon neutral tra filiere”.

La lettera d’intenti, infine, prevede una possibile sperimentazione congiunta di immissione di una miscela di gas naturale e idrogeno in una porzione di rete di distribuzione di Hera in Emilia-Romagna, nella rete gas di Modena.

L’intesa sarà eventualmente oggetto di successivi accordi vincolanti che le parti definiranno nel rispetto dei profili regolatori applicabili.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.