Monitorare le emissioni degli autobus di Londra in tempo reale. E’ quello che permetterà di fare la soluzione Iot che verrà abbinata al sistema di filtraggio SCRT (Selective Catalytic Reduction Technology) di HJS Emission Technology installato su oltre 5000 vetture entro il 2021. Si tratta di una tecnologia che utilizza filtri antiparticolati e convertitori catalitici per ridurre le emissioni di polveri sottili e ossido di azoto (NOx).

Per monitorare le emissioni verrà abbinato a questi dispositivi, in ogni autobus, il Controller Telematico TC1 di STW (con GPS integrato). Grazie all’adozione della soluzione, basata sulla piattaforma Cumulocity IoT di Software AG, si potranno analizzare da remoto le condizioni dei sistemi di trattamento dei gas di scarico. L’iniziativa rientra nel quadro del piano della Greater London Authority finalizzato alla creazione di una zona a bassissime emissioni (Ultra Low Emission Zone – ULEZ).

Analisi in tempo reale

Abbiamo preso la piattaforma Cumulocity IoT di Software AG e l’abbiamo ribrandizzata ‘STW machines.cloud’ come nostra soluzione IoT per la raccolta di dati da dispositivi on-board quali i nostri moduli telematici TC1 e TC3G – spiega in una nota Michael Schmitt, CEO di STW –  STW machines.cloud consente la gestione di utenti e dispositivi nonchè la connessione, il monitoraggio e l’analisi delle attività in tempo reale. HJS lo utilizzerà per ricavare insight significativi dal grande volume di dati generato dai dispositivi incorporati negli autobus rimodernati a Londra. I dati sono la base per le prove documentate rivolte a TfL. In conclusione, HJS può utilizzare i big data per rilevare pattern che li allertino di problemi, sia nei loro sistemi sia nei motori dei loro autobus. Implementare algoritmi nei moduli telematici consente l’evoluzione dei big data in smart data, riduce la quantità di dati trasmessi e consente la manutenzione predittiva assicurando loro di poter evitare azioni preventive inutili”.

Uso tramite pc o via dispositivi mobile

L’utilizzo di STW machines.cloud può avvenire tramite personal computer o tramite dispositivi mobile via interfaccia web. Ogni dispositivo a bordo di un autobus è monitorato e traccia non solo le emissioni del motore, ma anche dati tecnici, anomalie, strade, posizioni e consumi di carburante. Le informazioni che si ottengono possono essere visualizzate utilizzando i widget SCADA in tempo reale. Con questo sistema è possibile usufruire di una diagnostica sofisticata che permette aggiornamenti e regolazioni in real time. Inoltre, “grazie all’architettura aperta e sicura della piattaforma Cumulocity IoT, in STW machines.cloud è disponibile un ampio ecosistema di prodotti e servizi di terze parti senza il rischio di alcun vendor lock-in”, si legge in nota.

“Machines.cloud è la combinazione perfetta tra la tecnologia di sensori industriali e la competenza nel campo dei macchinari di STW e la piattaforma carrier-grade aperta Cumulocity IoT di Software AG – commenta nella nota Bernd Gross, senior vice president, IoT and Cloud di Software AG    La piattaforma Cumulocity IoT include un’ampia gamma di soluzioni preconfezionate quali Condition Monitoring, Predictive Maintenance e Track&Trace, oltre a una gestione dei dispositivi e dei sensori rapida e semplice, portando così i mondi della tecnologia operativa (OT) e delle tecnologie informatiche (IT) più vicini. Estendendo queste funzionalità, la piattaforma Cumulocity IoT può sfruttare appieno la Digital Business Platform di Software AG per l’integrazione, la gestione dei processi aziendali, le capacità di advanced analytics e machine learning.”

Print Friendly, PDF & Email