Come risparmiare sull’energia elettrica con il confronto di tariffe

128

bolletteelettricitàGrazie alla comparazione di tariffe online abbiamo effettuato una ricerca delle migliori offerte sul mercato per risparmiare sull’energia elettrica.

Il desiderio di assistere ad una riduzione tangibile dei costi relativi all’elettricità è senza dubbio un elemento comune a molti italiani che, ogni mese, si interfacciano timorosi alle cifre riportate in bolletta.

L’arma principale in loro possesso, per quanto semplice, è innanzitutto la possibilità di scegliere: per garantirsi un vero risparmio, la prima cosa che i consumatori possono fare è confrontare le tariffe gas più convenienti, così come le proposte luce più accessibili, e, solo dopo averle studiate attentamente in parallelo, puntare su quella che si dimostra più vantaggiosa in base alle esigenze di ciascuno.

 

È comprensibile che questo possa apparire come un processo complesso da svolgere da soli, per questo, grazie a un comparatore di tariffe online, abbiamo fatto una ricerca per trovare le migliori offerte per l’energia elettrica, confrontando le proposte più convenienti presenti sul mercato per le città di Milano, Torino e Bologna. Per effettuare il confronto abbiamo inserito i dati profilo di una famiglia con figli che utilizza luce ed elettrodomestici prevalentemente nelle ore serali e nei weekend. È bene inserire queste specifiche per differenziare le offerte fra tariffe biorarie, che privilegiano i consumi nelle ore serali e nei weekend, e tariffe monorarie, più adatte invece per chi fa un uso omogeneo durante la giornata dell’elettricità, come ad esempio i pensionati o i lavoratori domestici.

 

Ma veniamo al confronto: a Milano, Torino e Bologna la migliore offerta per l’energia elettrica è quella proposta da Enel Energia. Il prodotto si chiama “e-light” e ha un prezzo di 534,5 euro (tariffa bioraria con prezzo bloccato). Al secondo posto c’è l’operatore Acea con la tariffa monoraria “Acea Rapida” al costo di 583,9 euro, sempre prezzo bloccato. In terza posizione, invece, si colloca il servizio di maggior tutela che offre una tariffa bioraria a 615,3 euro, ovviamente con prezzo indicizzato AEEG.

Come si può vedere dal confronto di tariffe per l’energia elettrica, dunque, in tre delle principali città del nord Italia le migliori offerte sono quelle proposte da Enel Energia e Acea. Appare molto evidente il risparmio che si ha rispetto alla tariffa indicizzata AEEG del servizio di maggior tutela: in un anno è possibile tagliare le spese di circa 80 euro.

Così come per le offerte del gas, anche per l’energia elettrica il confronto di tariffe significa risparmio che, con il libero mercato, può raggiungere alte percentuali. Trovare la tariffa migliore per le proprie esigenze, comunque, non è un’operazione sempre facile e bisogna sempre interrogarsi sulle tipologie di consumo che caratterizzano le proprie utenze domestiche.

Una volta fatto il confronto di offerte, poi, è bene informarsi bene sulle caratteristiche delle tariffe energetiche e, infine, leggere attentamente il contratto per capire quali sono le condizioni in esso contenute. Un consiglio è prestare particolare scrupolo alle clausole previste in caso di disdetta del contratto. Se un giorno intendiamo cambiare operatore dell’energia, infatti, è bene essere liberi di farlo senza costi aggiuntivi e lunghi tempi di preavviso.

Il confronto di tariffe per l’energia elettrica è stato effettuato con il comparatore SuperMoney, in base ai dati campione di una famiglia che consuma all’anno 3 mila kWh con una potenza impegnata di 3 kW. L’utilizzo dell’elettricità avviene principalmente la sera e nei weekend e la bolletta dell’energia ha un costo medio di 90 euro.

a cura di Bruno Grande

Print Friendly, PDF & Email