Nuoro è tra i capoluoghi più sostenibili d’Italia

Lo certificano i dati contenuti nell’ultimo rapporto della Rete dei Comuni sostenibili.

Nuoro, in Sardegna, è uno dei capoluoghi italiani più attenti alla sostenibilità. È quanto emerge dall’ultimo rapporto della Rete dei Comuni sostenibili, un’analisi che valuta 76 indicatori, elaborati in collaborazione con l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS).

Nuoro
La presentazione del Rapporto di sostenibilità 2023 di Nuoro. Un momento della giornata con il vicesindaco Fabrizio Beccu, l’assessora all’Ambiente Valeria Romagna, Maurizio Gazzarri della Rete dei Comuni sostenibili, i rappresentanti del Ceas Nuoro e di È-Comune e alcuni rappresentanti della Giunta e del Consiglio comunale.

La terza edizione delle Ricicliadi

Tra i Comuni monitorati, Nuoro “ha ottenuto una delle percentuali più alte di indicatori con tendenza positiva. Tra le materie di competenza comunale, quasi
l’80 per cento degli indicatori ha risultato avere un progresso nel breve periodo (cioè negli ultimi cinque anni). Percentuale che supera l’85 per cento se si guardano le tendenze nell’ultimo anno”.

Lo ha spiegato il responsabile analisi e sviluppo del monitoraggio della Rete, Maurizio Gazzarri. I dati sono stati presentati venerdì 20 ottobre alle Ricicliadi, evento promosso dall’amministrazione comunale con la società È-Comune e CEAS Nuoro.

“Anche rispetto agli indicatori qualitativi, cioè quelli che monitorano lo stato delle procedure di importanti strumenti di pianificazioni o di atti amministrativi, Nuoro ottiene un risultato eccellente, considerato che ben 19 indicatori su 24 vedono un giudizio positivo o molto positivo”, ha concluso Gazzarri.

Nuoro e gli obiettivi dell’Agenda 2030

Nuoro si distingue per aver inserito gli obiettivi dell’Agenda 2030 nei propri strumenti di programmazione delle attività. Rispetto alla sostenibilità ambientale, si registra l’aumento delle piantumazioni, degli orti urbani, dell’uso di prodotti biologici nelle mense comunali, delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e della raccolta differenziata (giunta ben all’83 per cento).

Ricicliadi Nuoro
L’occasione per parlare pubblicamente dei progressi “sostenibili” di Nuoro è stata la terza edizione delle Ricicliadi, evento promosso dall’amministrazione comunale con la società È-Comune e CEAS Nuoro che ha come obiettivo la condivisione di soluzioni concrete ed efficaci per promuovere lo sviluppo sostenibile e contrastare i cambiamenti climatici.

In ambito sociale e culturale, si segnalano l’estensione dei posti negli asili nido e nelle scuole per l’infanzia, l’equità di genere nella composizione della giunta comunale, l’estensione del servizio di assistenza disabili, le iniziative contro la violenza di genere. Elevato anche il numero di servizi comunali digitalizzati.

L’importanza della cooperazione fra le amministrazioni comunali

“L’adesione alla Rete dei Comuni sostenibili rappresenta non soltanto un dovere, ma anche un passo fondamentale verso un futuro migliore. Questo passo è mosso dalla nostra profonda comprensione dell’importanza della sostenibilità e della necessità di cooperare con le altre comunità locali”, ha commentato il sindaco Andrea Soddu.

Leggi anche: Città e crisi climatica, il ruolo della piattaforma Triple A

“Il Comune di Nuoro è orgoglioso di sostenere attivamente la Rete, presentando il report della città come testimonianza del nostro impegno. Consapevoli che la strada maestra è stata tracciata, ma altrettanto consapevoli che il lavoro da compiere è ancora considerevole. Questa consapevolezza è un segno di maturità e determinazione nell’affrontare le sfide del futuro”, ha concluso il sindaco.

Print Friendly, PDF & Email

Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.