Quattro volte energia, il discorso di Draghi al Senato

337

draghi quattro volte energiaNel discorso di oggi al Senato la parola energia è stata pronunciata quattro volte dal Presidente del Consiglio Mario Draghi (nelle citazioni sottostanti). Potrebbero sembrare poche, ma in queste quattro citazioni Draghi ha ribadito la linea del suo Governo per le rinnovabili e la transizione ecologica, l’attenzione alle diseguaglianze sociali e alla ripresa produttiva del Paese. La sicurezza energetica e quindi alla diversificazione delle fonti e alla necessità di un’azione tempestiva. Senza contare il ruolo imprescindibile dell’efficienza energetica.

Scelte di politica energetica che chiedono una fiducia reale e non “di facciata” come ribadisce il presidente del Consiglio.

Quattro momenti che includono molto della manovra contro la crisi in atto e che mostrano come il vettore energetico governi gran parte della nostra società.

Dopo le dimissioni rifiutate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella oggi il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha riferito al Senato. Un momento che si è fatto attendere visti anche i precedenti impegni istituzionali ad Algeri, volti a diversificare gli approvvigionamenti di gas per L’Italia.

I dubbi sembrano girare non tanto sul risultato, ma su come e quali forze politiche voteranno. Il voto sarà alle 19.30 di oggi.

“Bisogna adottare entro i primi giorni di agosto un provvedimento corposo per attenuare l’impatto su cittadini e imprese dell’aumento dei costi dell’energia, e poi rafforzare il potere d’acquisto, soprattutto delle fasce più deboli della popolazione”.

“L’aumento dei costi dell’energia e il ritorno dell’inflazione hanno causato nuove disuguaglianze, che aggravano quelle prodotte dalla pandemia”.

“Entro il 2030 dobbiamo installare circa 70 GW di impianti di energia rinnovabile”.

“Il Vertice di questa settimana ad Algeri conferma la nostra assoluta determinazione a diversificare i fornitori, spingere in modo convinto sull’energia rinnovabile”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.