Home RUBRICHE ECONOMIA CIRCOLARE L’agricoltura guarda al biometano in ottica di economia circolare

L’agricoltura guarda al biometano in ottica di economia circolare

0
L’agricoltura guarda al biometano in ottica di economia circolare

Una sinergia tra filiera agricola e industriale per favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile. Con questi auspici ieri è stato siglato l’accordo, con la firma di tutte le parti coinvolte, tra Confagricoltura e rappresentanti del comparto industriale della produzione di motori come del trasporto e della raffinazione di biometano Cib, Eni, Ftp, Iveco, New Holland e Snam.

Un accordo che mette al centro i principi dell’economia circolare nella filiera agricola come sottolinea sottolinea il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti “Un grande progetto che guarda a un tema del futuro che riguarda l’economia circolare”.

L’imprenditore agricolo sarà sempre più produttore del suo fabbisogno realizzando biometano dagli scarti di lavorazione. Un’attività che vede anche ampie possibilità nella scelta dei mezzi di lavoro.

Macchine agricole a biometano per l’agricoltore diventa prosumer

Trattori e macchine agricole si prestano a soluzioni sempre più variegate anche con motori a biometano. Una tecnologia in cui la stessa industria italiana è all’avanguardia.

Avendo esperienza in motori che sono già nelle nostre strade, abbiamo interesse a investire in motori studiati per l’agricoltura con una stessa potenza a durata del diesel ma che usino biometano a km zero prodotto dai nostri biodigestori” sottolinea Annalisa Stupenengo ad FTP Industrial.

“Se tutto va in una certa direzione” sottolinea Carlo Lambro brand president di News Holland Agricolture “pensiamo di poter sviluppare le prime macchine agricole già entro il 2025. Guardiamo ad aziende agricole piccole che siano indipendenti da un punto di vista energetico”.

Print Friendly, PDF & Email