Povertà energetica, serve guardare a misure di breve e medio periodo

Girotto: "Le CER sono una soluzione strutturale, concreta e di lungo periodo per sostenere e tutelare famiglie e soggetti energeticamente più fragili". Il confronto il 27 all'evento organizzato dall'Alleanza contro la povertà energetica

521

comunità energetiche autoconsumo collettivoPer superare la povertà energetica servono misure di breve e di medioperiodo così da rafforzare il Sistema Paese e i suoi cittadini. Un ruolo importante lo svolgeranno l’efficienza energetica e le comunità energetiche. Su questi temi si confronteranno i relatori del convegno “Povertà energetica, uno sguardo oltre la crisi”, organizzato dall’Alleanza contro la povertà energetica in collaborazione con Enel, a Roma presso la sede del GSE (iscrizione gratuita al link).

“Il momento che stiamo affrontando deve essere uno stimolo per sostenere uno sforzo collettivo di scelte mirate ad affrontare l’emergenza nel modo migliore, pensando al futuro.” sottolinea a Canale Energia il Presidente della 10a commissione industria Gianni Pietro Girotto presente ai lavori. “La possibilità che le Comunità Energetiche Rinnovabili offrono di autoprodurre, condividere, immagazzinare e autoconsumare energia produce una serie di benefici, diretti e indiretti, e sviluppa una filiera virtuosa, capace di alimentare la coesione sociale nell’ambito territoriale e affrontare il problema della povertà energetica. Le CER sono una soluzione strutturale, concreta e di lungo periodo per sostenere e tutelare famiglie e soggetti energeticamente più fragili, e diminuire il prezzo Nazionale dell’energia. Nella transizione energetica in atto non possiamo pensare di escludere nessuno. Siamo sì in attesa degli adempimenti normativi che estendono la portata delle CER ad un perimetro, sia geografico che di potenza, molto più ampio dell’attuale, ma ciò non toglie che con le regole attualmente vigenti se ne possano già realizzare centinaia di migliaia, con i relativi vantaggi“.

Il programma della giornata

Alla giornata che vedrà l’amministratore unico del Gestore Servizi Energetici Andrea Ripa di Meana in apertura lavori, parteciperanno tra gli altri Ilaria Bertini, direttrice dipartimento Duee di Enea; Agatino Nicita, responsabile gruppo di ricerca viste – CNR ITAEE; e le associazioni dei consumatori: Federconsumatori con il presidente Michele Carrus; Gianluca Di Ascenzo, presidente operativo dell’Osservatorio Imprese e Consumatori; Ivan Marinelli, presidente dell’Associazione Europea Consumatori Indipendenti; Tiziana Toto, responsabile nazionale Politiche dei consumatori di Cittadinanzattiva. Per il terzo settore ci sarà Fabio Gerosa di Fratello Sole e l’avv. Emilio Sani dello studio Sani Zangrando per gli aspetti legati alle comunità energetiche.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.