Lettera aperta al Mase dell’Alleanza contro la povertà energetica

In vista della Strategia nazionale contro la povertà energetica attenzione a: redditi medi, conoscenza, efficienza energetica, energie rinnovabili e CER

La conoscenza come primo elemento per vincere il fenomeno della povertà energetica ma anche efficienza energetica ed energie rinnovabili, magari anche attraverso le comunità energetiche rinnovabili. Il tutto valorizzando strumenti come la cessione del credito o elementi già in essere come il Conto termico dando ampio spazio di azione al Terzo settore, senza dimenticare un allargamento ai redditi medi delle misure di supporto.

povertà energetica caro bollette Lettera aperta al Mase dell'Alleanza
Restare Connessi, opera di Jenova Lutfija presentata corso del concorso “Dai un taglio alla povertà energetica”

Questi in grande sintesi gli elementi al centro della lettera aperta al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica inviata dall’Alleanza contro la povertà energetica. Firmatari della lettera i membri dell’Alleanza: Aeci, Cittadinanzattiva, Fire, Federconsumatori, Fratello Sole, Gruppo Italia Energia, Legambiente, Osservatorio Imprese e Consumatori, Studio Sani Zangrando.

Perché una lettera dell’Alleanza contro la povertà energetica

L’Italia ha previsto come altri paesi dell’Unione Europea di dotarsi di una Strategia nazionale contro la povertà energetica.

In vista di questo l’Alleanza contro la povertà energetica, network votato alla comunicazione e informazione delle istanze legate a contrastare questo fenomeno, ha inviato una lettera aperta al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e in particolare all’Osservatorio sulla povertà energetica del Mase per sottolineare alcuni aspetti che da professionisti del comparto hanno dato riscontri di successo e di nuove esigenze ad oggi.

Leggi anche: Povertà energetica, il Portogallo ha la sua Strategia

L’intento è contribuire a produrre esperienze e attenzione sia nella fase di avvicinamento alla Strategia sia alla sua realizzazione con la condivisione di alcune considerazioni e punti di attenzione basati sulle testimonianze raccolte in questi anni di attività, al fine di agevolare ancor più l’attenzione a un tema così centrale per le famiglie per una transizione ecologica efficace che non lasci indietro nessuno.

Come nasce l’Alleanza contro la povertà energetica

L’Alleanza contro la povertà energetica nasce con l’intento di istituire un dialogo tra attività sul campo, azioni di ricerca e monitoraggio e istituzionali. Un hub per permettere l’aggregazione di notizie sul tema e creare un network di soggetti. L’iniziativa nasce da Canale Energia testata edita da Gruppo Italia Energia Srl editore anche di Quotidiano Energia e CH4 H2O.

Leggi anche: Meno povertà energetica in Italia, ma aumentano i vulnerabili

Print Friendly, PDF & Email

Per ricevere quotidianamente i nostri aggiornamenti su energia e transizione ecologica, basta iscriversi alla nostra newsletter gratuita

Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.