Mancano meno di due mesi a Green Logistics Expo, Salone Internazionale della Logistica Sostenibile che si svolgerà dal 7 al 9 marzo 2018 alla Fiera di Padova. Per la prima volta in Italia, intermodalità marittima e terrestre, logistica industriale, e-commerce e servizi alle città sono riuniti in un’unica manifestazione fieristica. La ragione è semplice: la logistica è un’attività complessa in cui ogni segmento è strettamente connesso con gli altri. Tutti sono chiamati inoltre a confrontarsi con il tema della sostenibilità che è sia ambientale sia economica.

Green Logistics Expo assume nel proprio progetto gli obiettivi strategici del Paese in tema di infrastrutture trasporti logistica. Un progetto ambizioso che coinvolge i leader dell’intermodalità ferroviaria e del trasporto merci, della logistica per l’industria e della portualità, dell’e-commerce e della governance urbana, oltre al sistema istituzionale locale, nazionale ed europeo.

Strutturata in quattro sezioni – Intermodalità, Logistica Industriale e Real Estate, e-commerce, City & LogisticsGreen Logistics Expo affronta i temi dell’intera catena logistica, aprendo un dialogo con il tessuto delle imprese anche attraverso un ricco calendario di eventi convegnistici. La logistica sta vivendo, infatti, un momento di trasformazione dato da numerosi fattori. Il risultato è un più forte impatto sull’economia, sull’ambiente e anche sull’opinione pubblica.

Trasversale a tutte le sezioni, spicca il tema dei carburanti e dell’energia “pulita” necessaria a muovere le merci, a partire dal GNL, per il quale il Governo immagina una rete nazionale che favorisca l’utilizzo del metano liquido nell’autotrasporto, fino all’elettrico le cui prime applicazioni nei veicoli merci pesanti sono sicuramente interessanti.

Le partecipazione di questa edizione

In questo quadro di grande interesse per gli scenari futuri risaltano le significative adesioni e collaborazioni avviate con imprese leader, istituzioni e mondo accademico. Tra i grandi gruppi saranno presenti tra gli altri, numerosi leader dell’intermodalità quali Ambrogio Trasporti, Fercam, Felb, Contship, Esperia, InRail, I-Log, Autamarocchi, DB Cargo Italia Services. Presenti anche grandi marchi di veicoli e mezzi, quali Iveco, Mercedes, Zephir, CVS Ferrari, Toyota, Kuenz e altri, mentre nella sezione Real Estate sono da segnalare World Capital, Gabetti e Tecnocasa.

Di grande qualità anche le aree dedicate all’e-commerce con esperienze e approfondimenti a cura di ConnectBay, Oracle – Netsuite, WMR Digital Group, FruttaWeb, Metro, Google, Quaplà, Thun, Web Marketin Academy, Studio Cappello.

Importante la presenza di porti e interporti di livello nazionale a partire da Trieste Padova, Marcianise e Pordenone.

Il programma

Di grande rilievo il programma convegnistico con relatori di spicco. Tra questi: Renato Mazzoncini, AD di FSI, Zeno D’Agostino, Presidente Assoporti, Sebastiano Grasso, Contship Italia Group, Thomas Baumgartner, Presidente ANITA, Guido Ottolenghi, Presidente del Gruppo tecnico di Confindustria per la logistica, i trasporti e l’economia del mare. Sempre sul fonte dei convegni da sottolineare la scelta della Commissione Europea di svolgere a Green Logistics Expo, anziché a Bruxelles come avviene normalmente, il Forum dei rappresentanti dei Nodi dei Corridoi Europei Scandinavo-Mediterraneo e Adriatico-Baltico e di organizzare una tavola rotonda con i responsabili dei progetti di Cooperazione Territoriale Europea, ossia di quei programmi che finanziano progetti di sviluppo nello specifico ambito dei trasporti.

www.greenlogistics.it

Print Friendly, PDF & Email