Da Vicenza arriva un’iniziativa ecologica e innovativa che coniuga la manutenzione degli spazi verdi con l’uso di tecnologie avanzate e dall’impatto ambientale minimo.
Il progetto, chiamato Silent City e Fleet service, è di AIM Amcps, l’azienda municipale vicentina per la conservazione del patrimonio e dei servizi.

Quando anche la manutenzione del verde è ecosostenibile

L’idea della società è quella di introdurre nella cura del verde in tutta l’area cittadina attrezzature elettriche dall’alto grado tecnologico, tra cui decespugliatori, tagliasiepi, motoseghe, motopotatori e soffiatori, dalle contenute emissioni inquinanti ma anche rumorose. I sistemi saranno inoltre collegati a un sistema di monitoraggio informatizzato, tramite la posa di sensori sulle attrezzature in grado di raccogliere i dati di utilizzo delle macchine e il livello di vibrazioni assorbite dall’utilizzatore delle stesse. Tramite il continuo controllo dei parametri, la componente tecnologica garantirà anche un’efficienza delle macchine più duratura, prevenendo guasti e usure, e una maggiore sicurezza e salute per gli operatori che usano le attrezzature, tenendo sotto controllo le vibrazioni e il rumore.
Dopo i primi esperimenti tenutisi lo scorso anno, in collaborazione con la cooperativa Elica, l’attività di AIM Amcps proseguirà nelle prossime settimane con la manutenzione delle aree verdi della Circoscrizione 1.
Per l’iniziativa, AIM Amcps ha scelto come partner il marchio motoristico Husqvarna, distribuito in Italia dal gruppo Fercad, che ha sede a Vicenza.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.