reattore nucleare stampaSfruttare la stampa 3D per realizzare un reattore nucleare. È l’obiettivo di un team di ingegneri dell’Oak ridge national lab.

Stampa 3D per realizzare un reattore nucleare

Il team di esperti non vuole stampare le singole parti e poi assemblarle in un secondo momento. L’idea è quella di testare la produzione di nuovi componenti, in particolare quelli più complessi che non sono mai stati prodotti in 3D. Il tutto per rendere il processo più agile e veloce.

Un piccolo reattore per alimentare 1.000 case

I ricercatori vogliono inoltre riuscire a stampare in 3D, un reattore nucleare di piccole dimensioni, grande quanto un barattolo di birra, entro il 2023. Con l’energia prodotta stimano di poter alimentare circa 1.000 case.

Passi avanti nella stabilizzazione dei reattori a fusione

Un team di fisici di ricerca dell’università di Princeton avrebbe ideato un nuovo metodo per controllare in modo efficace la reazione di fusione nucleare. Il tutto con l’obiettivo di renderla più stabile ed efficiente. Onde di radiofrequenza potrebbero potenzialmente ridurre la possibilità di “isole magnetiche”. Si tratta di strutture simili a bolle che possono provocare improvvisi rilasci di energia.

La reazione di fusione nucleare

La fusione nucleare è una reazione in cui i nuclei di due o più atomi si uniscono tra loro, dando come risultato il nucleo di un nuovo elemento chimico. Per far andare a buon fine la reazione i nuclei devono essere avvicinati tra loro con una forza enorme così da superare  la repulsione elettromagnetica. È la reazione che avviene nel sole e nelle altre stelle e che produce una enorme quantità di energia.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.