carta

34 comuni su 18 isole in 6 regioni con normative diverse. Con questi numeri le piccole isole italiane devono riuscire a gestire flussi a “fisarmonica” di utenti. Una popolazione che può arrivare a triplicarsi nella stagione turistica e che vede un confronto netto con infrastrutture isolate e necessità di sopperire con logistica efficace ma spesso costosa.

Un panorama, quello fotografato dall’Osservatorio realizzato da Fondazione Sviluppo Sostenibile, che rende le isole che hanno partecipato alle Cartoniadi promosse da ComiecoConsorzio nazionale recupero e riciclo imballaggi, orgogliose di aver raggiunto un risultato insperato.

Le Cartoniadi le ha vinte l’Isola d’Elba che ha ottenuto il 25% di incremento da luglio di quest’anno (mese della competizione) a quello dell’anno scorso. Seguono Ischia, La Maddalena, Lipari, Pantelleria e Procida.

“Servono modifiche strutturali”, sottolinea Giannina Usai, Dirigente Ancim, nel corso della premiazione dell’isola virtuosa che si è tenuta a Roma presso il Ministero dell’Ambiente, “come ad esempio produrre in partenza meno imballaggi”. Come è necessario un lavoro di squadra tra più settori che, nel caso dell’Isola d’Elba, realtà in cui convivono 8 comuni, si è dimostrata determinante per vincere il premio.

Misurare i risultati per migliorare

L’Onorevole Silvia Velo, Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, presente alla premiazione ricorda come per incrementare la raccolta differenziata, oltre alle amministrazioni locali e ai gestori, serva un impegno soprattutto dei cittadini. Ricordando l’esempio di Pianosa (isola ancora adibita a carcere riabilitativo in cui è possibile per i turisti sostare e visitare solo talune aree accompagnati da guide ambientali) in cui con il Ministero dell’Ambiente è stata istallata una fontanella di acqua potabile per disincentivare nei turisti l’uso delle bottiglie e un conseguente abbattimento della produzione di rifiuti. In questo le Cartoniadi rappresentano “un modo per portare avanti le nostre ambizioni” sottolinea la Velo.

A commentare il successo dell’Isola d’Elba la Presidente della compagnia di servizi locale ESA Gabriella Solari che sottolinea come l’incremento sia stato possibile grazie all’attenzione posta nel recupero di “un’ottima materia prima seconda che può essere reintegrata nel recupero di materiali”.

Intanto i sindaci presenti ringraziano Comieco dell’iniziativa e si dimostrano più proattivi che mai, rinvigoriti dai risultati performanti e, soprattutto, dall’avere dati con cui perfezionarsi.

Cartoniadi, una scelta di successo

“Stiamo valutando se riproporre le Cartoniadi”, conclude Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco, visto il sensibile riscontro sul campo che ha dimostrato come un monitoraggio e un osservatorio rappresentino un efficace strumento per migliorare le performance. Per questo il Presidente sottolinea l’importanza dell’Osservatorio di cui servirebbe un tavolo permanente in grado di “contribuire a rendere evidente lo sforzo da parte di amministrazioni sul tema rifiuti”.

Un’occasione da non perdere visto il ruolo che i consorzi possono giocare nell’ottimizzazione della raccolta differenziata.

Leggi il Mensile di Canale Energia

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.