La storica area Italgas di Corso Regina Margherita a Torino è stata la prima sede di Italgas a ricevere le nuove autovetture a metano di Fiat Chrysler Automobiles.

Per l’occasione, Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer per l’area EMEA di Fiat Chrysler Automobiles) e Giacomo Carelli (CEO di FCA Bank e di Leasys) hanno simbolicamente consegnato le chiavi dei mezzi a Paolo Gallo (CEO di Italgas) e Paolo Bacchetta (CEO di Italgas Reti). Nei prossimi giorni anche Roma e Napoli, vedranno rinnovare il parco auto.

flotta a metano italgas
A destra Alfredo Altavilla COO FCA EMEA, a sinistra Paolo Gallo CEO ITALGAS.

Quella di Italgas è la prima flotta aziendale italiana ad essere convertita integralmente a metano. Si tratta di circa 2.500 autoveicoli che saranno sostituiti nell’arco dei prossimi 12 mesi con gli ultimi modelli “natural power” di FCA: Panda, Panda Van, Fiorino, 500L, Doblò, Qubo e Ducato.

Una scelta di economia circolare

La scelta di una flotta a basse emissioni rientra nel Piano Industriale Italgas 2017-2023. Una valutazione anche molto legata ad un approccio di economia circolare; difatti, per quanto il metano sia un veicolo meno inquinante se consideriamo la riduzione fino al 43% delle emissioni di CO2 (miscelato con biometano, nell’ottica well to wheel) e del 94-95% quelle di ossidi di azoto (NOx) e di particolato PM, rientra anche in una scelta strategica di autoconsumo dell’azienda.

Italgas ha previsto oltre all’acquisizione della flotta anche la realizzazione, nell’ambito delle 40 aree tecniche idonee allo scopo, di oltre 120 stazioni di rifornimento del gas per autoconsumo.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.