Avanzano i Ddl su energia e autonomia

Il ministro Pichetto Fratin risponde a interrogazioni su idrogeno e bollette

Nel corso di questa settimana i due rami del Parlamento hanno portato avanti la Pdl di conversione in legge del DL Energia e il Ddl sull’autonomia differenziata. Inoltre, il ministro Gilberto Pichetto Fratin (Mase) è intervenuto sia alla Camera sia al Senato rispondendo a interrogazioni su diversi temi di interesse.

26 Gennaio 1

Camera dei deputati

L’aula di Montecitorio chiude oggi con il voto finale l’esame del disegno di legge 1606-A di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 9 dicembre 2023, n. 181, recante “Disposizioni urgenti per la sicurezza energetica del Paese, la promozione del ricorso alle fonti rinnovabili di energia, il sostegno alle imprese a forte consumo di energia e in materia di ricostruzione nei territori colpiti dagli eccezionali eventi alluvionali verificatisi a partire dal 1° maggio 2023” (il testo deve passare in seconda lettura al Senato, dove è già calendarizzato in assemblea per il 30 gennaio 2024).

Mercoledì in aula la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto alle interrogazioni n. 3-00935, “Politiche del Governo in materia di privatizzazioni di società a partecipazione pubblica”, e n. 3-00931, “iniziative di competenza volte a garantire la continuità produttiva e occupazionale presso gli stabilimenti italiani di Stellantis e di Magneti Marelli, nell’ambito di un piano di rilancio del comparto automobilistico” (qui tutti i testi degli atti ispettivi e delle risposte).

Nel primo caso la premier ha chiarito: “Quello che noi vogliamo fare è un approfondimento strategico che porti a una razionalizzazione delle partecipazioni dello Stato, secondo un approccio che è abbastanza semplice, cioè ridurre la presenza dello Stato laddove non è necessaria e affermare la presenza dello Stato dove, invece, è necessaria, ad esempio negli asset strategici”.

Pubblicata alla Camera anche la risposta scritta del ministro Gilberto Pichetto Fratin (Mase) all’interrogazione n. 4-00738 sul calcolo delle bollette: “Sarà cura del ministero approfondire la tematica attraverso un confronto attivo con l’Arera, definendo i più corretti e semplici strumenti con cui i clienti domestici possano richiedere alle rispettive società di vendita, in via opzionale, lo scomputo in bolletta della quota di energia condivisa”.

Alla Camera, infine, la proposta di legge n. 1473 M5S “Agevolazioni fiscali e altre disposizioni per la promozione del turismo responsabile ed ecosostenibile”.

Senato della Repubblica

L’Assemblea di Palazzo Madama ha approvato martedì il disegno di legge n. 615 d’iniziativa governativa sull’attuazione dell’autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario. Il testo, trasmesso alla Camera, interviene sui livelli essenziali delle prestazioni (Lep) anche in tema di “produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia”.

Giovedì in aula in ministro Gilberto Pichetto Fratin ha risposto all’interrogazione n. 3-00885 sui sostegni alla produzione di idrogeno spiegando che l’Italia ha già investito su questa risorsa, “tra Pnrr e fondi nazionali, oltre 3,5 miliardi. L’idrogeno è l’elemento più diffuso al mondo ma è anche inodore e incolore, quindi la questione va trattata con molta cautela” (qui tutti i testi).

Pubblicato nel corso di questa settimana al Senato, infine, il disegno di legge n. 965 PD recante “Disposizioni per la governance dell’innovazione digitale e tecnologica”. L’atto prevede l’istituzione del Comitato per regolazione digitale con la partecipazione dell’Autorità per l’Energia Arera.

Print Friendly, PDF & Email

Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Nato ad Avellino, giornalista professionista, laurea in comunicazione di massa e master in giornalismo conseguito all’Università di Torino. È direttore della rivista CH4 edita da Gruppo Italia Energia. In precedenza ha lavorato nel settore delle relazioni istituzionali e ufficio stampa, oltre ad aver collaborato con diversi media nazionali e locali sia nel campo dell’energia sia della politica. È vincitore di numerosi premi giornalistici nazionali e internazionali.