Fotovoltaico, oltre 1,5 milioni di impianti connessi in Italia

I risultati dell’ultimo rapporto di Italia Solare.

Da gennaio a settembre 2023, in Italia, sono stati connessi più di 3.550 MW di nuova potenza fotovoltaica, segnando una crescita del 117 per cento rispetto allo stesso periodo del 2022.

Fotovoltaico, connessioni 2023

Il 49 per cento della potenza connessa nei primi nove mesi dell’anno è da imputare al settore residenziale (P < 20kW), il 36 per cento è legato al comparto commerciale e industriale (200kW > P < 1MW), il 15 per cento agli impianti utility scale (P > 1MW). È quanto emerge dall’ultimo rapporto di Italia Solare, redatto sulla base dei dati Gaudì di Terna e pubblicato il 18 dicembre.

Siamo ancora lontani dall’obiettivo annuale di 8-10 GW

Nel trimestre appena trascorso è cresciuta, rispetto ai trimestri precedenti, la potenza installata del settore C&I, ma è calata quella del residenziale: una flessione dovuta, secondo gli autori del report, “alla fine dell’effetto Superbonus”.

“Il leggero calo delle installazioni nel terzo trimestre è certamente legato a un rallentamento delle connessioni, più che a una contrazione di mercato, che invece sembra mantenersi costante. Presumibilmente, entro la fine dell’anno, dovremmo arrivare a circa 4,5 nuovi GW installati. Un dato certamente positivo rispetto alle tendenze degli ultimi anni, ma ancora distante dal nostro obiettivo annuale di 8-10 GW”, ha commentato Paolo Rocco Viscontini, presidente di Italia Solare.

“Quello che desta preoccupazione è l’incertezza che regna attorno al decreto aree idonee, che doveva essere la chiave di svolta per definire gli sviluppi degli impianti a terra, e invece rischia di rappresentare una battuta di arresto”.

Quali sono le caratteristiche del fotovoltaico italiano

In ogni caso, abbiamo finalmente superato la soglia di 1,5 milioni di impianti fotovoltaici distribuiti sul territorio nazionale: sono 1.506.558, per la precisione. Complessivamente, ci sono poco meno di 20.000 MW di impianti su tetto e 8.779 MW di impianti a terra.

Il settore della produzione di energia elettrica (quello delle utility) rappresenta il 29 per cento della potenza installata. Seguono il residenziale (23 per cento), il terziario (20 per cento), il comparto industriale (18 per cento) e, infine, il settore agricolo (10 per cento).

La Lombardia, con i suoi 3.803 MW di potenza cumulata, è la regione più solarizzata d’Italia. Seguono la Puglia (3.240 MW), il Veneto (2.980 MW), l’Emilia-Romagna (2.873 MW) e il Piemonte (2.362 MW).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.