Pubblicate le aste per il Servizio a Tutele Graduali

Tutti coloro che non hanno ancora deciso il fornitore del mercato libero hanno diritto all’offerta placet, ma deve essere comunque assegnato un “fornitore di ufficio”. Così si può sintetizzare quanto previsto dal regolamento del termine del mercato tutelato dell’energia. Acquirente Unico ha quindi pubblicato le aste per il Servizio a Tutele Graduali dedicate ai clienti domestici non vulnerabili.

leggi anche: Transizione energetica e mercato tutelato i cittadini si informano ma servono più strumenti

Tale servizio resta in  vigore tre anni dal 1 luglio 2024 al 31 marzo 2027. Il consumatore può comunque cambiare in ogni momento fornitore sul libero mercato.

Ricordiamo di avvalersi di strumenti quali il www.ilportaleofferte.it e il Portale Consumi www.consumienergia.

Quali sono le condizioni contrattuali del Servizio a Tutele Graduali

Le condizioni contrattuali corrispondono alle offerte PLACET. Le condizioni economiche relative al costo dell’energia sono basate sui valori a consuntivo mensile del PUN (PUN ex post) e comprendono i corrispettivi a copertura degli altri costi.

Come si cambia fornitore nella offerta placet

Il cambio fornitore avviene in modo automatico. Il che eviterà interruzioni nell’erogazione
della fornitura. In caso di domiciliazione bancaria il RID resterà attivo e sarà
reindirizzato verso il nuovo fornitore in modo automatico e gratuito.

Ecco le aggiudicazioni di asta per aree territoriali:

Ecco le aggiudicazioni di asta per aree territoriali:
Ecco le aggiudicazioni di asta per aree territoriali
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.