rinnovabili

Sono stati conferiti il 3 dicembre a Roma, i riconoscimenti del Premio nazionale per l’innovazione 2021 (Pni) promosso dall’associazione PNICube, la cui cerimonia di premiazione è stata ospitata dall’università di Roma “Tor Vergata” con il sostegno di Regione Lazio, Lazio Innova e Unindustria. Vincitrice della 19° edizione è la start up Sinergy flow che ha proposto come best practice  una batteria innovativa a basso costo, sostenibile e ad alta efficienza per l’accumulo energetico su base multi-giornaliera, permettendo la penetrazione delle rinnovabili fino al 90% nel sistema energetico.

La cerimonia di premiazione ha visto la partecipazione, tra gli altri, i ministri dell’Università e ricercaMaria Cristina Messa e delle Infrastrutture e della mobilità sostenibileEnrico Giovannini.

Leggi anche Economia circolare: il potenziale inespresso dell’industria italiana

La batteria low cost per rinnovabili ad alte prestazioni

La soluzione tecnologica sviluppata da Sinergy flow è una batteria a celle di flusso basata su materiali abbondanti e poco costosi, in pieno rispetto dei principi di economia circolare. Più nel dettaglio, si tratta dell’utilizzo dei sottoprodotti ricchi in zolfo dell’industria petrolchimica che garantiscono un costo di installazione estremamente ridotto, fino 30 volte inferiore rispetto alle soluzioni oggi sul mercato.

Leggi anche Mercato elettrico: accelerare su rinnovabili ed elettrificazione per raggiungere obiettivi 2030

Smart technology e innovazione: i vincitori del Pni 2021

Oltre al primo premio, sono stati conferiti anche i seguenti riconoscimenti:

  • Premio Industrial (produzione industriale innovativa): Adaptronics con il progetto di logistica sostenibile e smart sulla base di dispositivi di presa elettro-adesivi e scotch sensorizzato riciclabile per monitorare lo stato della merce.
  • Premio Ict (tecnologie dell’informazione e dei nuovi media): Algor con il progetto di intelligenza artificiale che crea mappe concettuali in modo automatico e personalizzabile, anche a supporto degli studenti con Dsa.
  • Premio Life Sciences-MEDtech (miglioramento della salute delle persone): Fidelio Medical con il progetto di soluzione diagnostica digitale per lo screening e monitoraggio della carenza di ferro.

Leggi anche Economia circolare: il tessuto riutilizzabile della ristorazione sbaraglia il monouso

Sostenere i giovani a fare impresa

I vincitori del Pni 2021 sono stati selezionati tra le 16 realtà finaliste da una giuria di esperti composta da esponenti del mondo dell’impresa, della ricerca universitaria e del venture capital, sulla base di criteri come valore del contenuto tecnologico o di conoscenza, realizzabilità tecnica e potenzialità di sviluppo, adeguatezza delle competenze del team, attrattività per il mercato.

Nato nel 2003 per diffondere la cultura imprenditoriale nel sistema della ricerca e sostenere la nascita di imprese ad alta innovazione, lungo le varie edizioni, il Premio nazionale per l’innovazione (Pni) ha selezionato e accompagnato al mercato ben 899 startup, circa 50 l’anno, mettendo in rete il network di enti pubblici, investitori, imprese e le 51 università aderenti al circuito.

Leggi anche Economia circolare: il progetto Bioref per il recupero dei rifiuti organici

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.