Danfoss 1024x715

Un catamarano-motovedetta ibrido sarà utilizzato dal servizio di polizia e di frontiera estone per combattere le minacce dell’inquinamento. L’imbarcazione, della lunghezza di 45 metri,  è stata costruita da Baltic Workboats ed è dotata di una soluzione di propulsione elettrica ibrida sviluppata da Danfoss Editron. Si tratta di sistemi di trasmissione elettrici ibridi che, come spiega una nota dell’azienda, “consentono di navigare a propulsione elettrica in modo efficiente e silenzioso e di reagire rapidamente ed energicamente nelle emergenze”. L’imbarcazione è la più grande nave di pattuglia mai realizzata da Baltic Workboats ed è ed è la prima nella gamma di motovedette ibride a batteria dell’azienda. 

Caratteristiche della soluzione di propulsione ibrida

Il sistema Editron, fornito da Danfoss, le cui dimensioni sono la metà di quelle di un convenzionale sistema a propulsione diesel-elettrico e di un impianto elettrico, si caratterizza per “prestazioni ad alta efficienza“, spiega l’azienda in una nota. In particolare le Macchine a Magneti Permanenti Danfoss sono “molto leggere e riducono i costi di carburante e di esercizio”. Inoltre il software di controllo e monitoraggio e i sistemi di controllo sono tutti integrati in un unica soluzione realizzata da Baltic Workboats.

La propulsione ibrida a servizio dell’efficienza

Abbiamo esaminato il profilo operativo e abbiamo deciso che sarebbe stato un eccellente occasione per progettare e costruire una nave ibrida – ha spiegato in una nota Peeter Raamat, Responsabile della Direzione Tecnica di Baltic Workboats  Abbiamo scelto di lavorare con Danfoss Editron poiché offre un sistema molto flessibile e molto valido. Inoltre, le dimensioni delle apparecchiature sono molto ridotte”.

Ciò è molto importante per i costruttori navali, perché in mare non c’è mai abbastanza spazio. Le esigenze della motovedetta ne hanno fatto un eccellente progetto in cui sfruttare i vantaggi della propulsione ibrida. Ad esempio, il vantaggio di motori elettrico-ibrido nella ridondanza dei motori è importante per la guardia costiera estone – in caso di guasto al motore è possibile passare al diesel-elettrico o alle batterie – mentre si ha anche una maggiore efficienza per quanto riguarda il carburante e i livelli di rumorosità, che sono molto più bassi nella modalità diesel-elettrico e completamente elettrico rispetto ai grandi motori diesel, che costituisce un grande vantaggio per l’equipaggio”, ha aggiunto il manager.

Monitoraggio e intervento in caso di inquinamento

La funzione principale di questa imbarcazione è quella del monitoraggio e intervento in caso di minacce di inquinamento. Tuttavia il catamarano sarà impiegato anche per le missioni di pattugliamento, antincendio e di ricerca e soccorso.

Radar e sistema di accumulo

Questa motovedetta hi-tech sfrutta radar all’avanguardia in grado di rilevare la contaminazione della superficie del mare, derivata ad esempio da fuoriuscite di petrolio, fino a una distanza di cinque miglia. “Il sistema di propulsione Editron consente di entrare in azione con una velocità massima di 27 nodi, mentre il sistema di accumulo di energia completamente integrato consente di navigare a velocità di lavoro tipiche fino a 10 nodi”, spiega la nota. 

Flessibilità tra le diverse modalità operative

“La specialità della nave è la flessibilità tra le varie modalità operative – ha spiegato in nota Jani Hartikka, Project Manager di Danfoss Editron  In modalità completamente elettrica, può raggiungere i 10 nodi senza rumori o vibrazioni del motore. Quando si ormeggia da qualche parte durante la notte, il consumo di energia è molto basso e si può dormire in una nave silenziosa. Il che è straordinario. Almeno dal punto di vista dell’equipaggio. Con il cambiamento delle normative, mi rendo conto che la richiesta di tali soluzioni elettriche ibride crescerà rapidamente nel prossimo futuro, quando gli armatori passeranno alle navi elettriche per ridurre le loro emissioni di CO2. Creare questa nave unica insieme a Baltic Workboats ci posiziona in prima linea nello sviluppo”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.