Trasformare l’acqua in carburante. E’ quello che riesce a fare il prototipo di macchinario realizzato da un gruppo di studenti messicani del National Polytechnic Institute (IPN) che sono stati tra i finalisti nella categoria Energia rinnovabile del concorso Samsung Solutions for the Future 2018.

Come funziona

Il dispositivo si chiama Hydrogenfire e consiste, come si legge sul sito dell’agenzia di stampa EFE, in una cella a combustibile di piccole dimensioni in grado di produrre energia dall’idrogeno presente nell’acqua. Il principio alla base del funzionamento del macchinario è quello dell’elettrolisi. Nello specifico si tratta di un processo chimico durante il quale si rompono i legami delle molecole d’acqua usando una carica elettrica per isolare l’idrogeno gassoso. La molecola cosi ottenuta può essere cosi usata per produrre il carburante.

Caratteristiche tecniche

Hydrogenfire è formato da due componenti in acrilico impiegate per proteggere la cella a idrogeno, un serbatoio di acqua, 8 piastre di acciaio inossidabile e un sistema che filtra il carburante prodotto. L’idrogeno prodotto, secondo gli studenti coinvolti nel progetto, può essere impiagato ad esempio al posto del gas naturale nelle stufe.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.