Intelligenza Artificiale E1512150050672Un chip pensato per applicazioni nel campo dell’intelligenza artificiale e in grado di consumare il 95% di energia in meno rispetto alle altre tecnologie simili presenti sul mercato. E’ la soluzione messa a punto dal celebre Massachusetts Institute of Technology (MIT) secondo cui questi dispositivi potrebbero rivelarsi dei componenti ideali per essere integrati su smartphone, tablet o altri dispositivi legati al settore dell’Internet of Things.

Sistemi di riconoscimento facciale

Secondo i suoi creatori questo chip, come si legge su siecledigital.fr, dovrebbe essere impiegato nel settore delle operazioni delle reti neurali. Si tratta di procedimenti di cruciale importanza, ad esempio, per il funzionamento di sistemi di riconoscimento facciale che richiedono di norma elevate quantità di energia.

Risultati incoraggianti

Secondo i ricercatori i risultati ottenuti finora sono incoraggianti. Il chip ha, infatti, una velocità di elaborazione da tre a sette volte superiore rispetto ai modelli precedenti e i consumi energetici sono ridotti del 95%.

Normalmente un processore funziona tramite una memoria, collocata su una parte del chip, e un processore sull’altra parte, con dati che si spostano tra le due parti durante le elaborazioni di calcolo“, ha detto Avishek Biswas, coordinatore della ricerca per il MIT su siecledigital.fr. “Poiché questi algoritmi di apprendimento automatico richiedono molta elaborazione, questo trasferimento di dati è la parte predominante del consumo di energia. Ma l’elaborazione di questi algoritmi può essere semplificata in un’unica operazione. Il nostro approccio è stato questo: implementare questa caratteristica del prodotto in modo che non sia necessario trasferire questi dati da un lato all’altro“.

Applicazioni

Dagli studi dei ricercatori del MIT sembra che questa strada sia percorribile e possa portare a un’efficace implementazione di soluzioni per l’intelligenza artificiale nei dispositivi mobili. In particolare l’IoT e la classificazione di immagini o video potrebbero essere il primo ambito di applicazione per il chip.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.