gestione sostenibile certificazioni e bioeconomia“Nel 2018 l’industria forestale canadese ha contribuito all’economia del Paese per circa 25,8 miliardi di dollari”. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale sullo stato delle foreste canadesi appena pubblicato.

Industria forestale canadese, un ruolo chiave per l’economia del Paese

il comparto rappresenta una percentuale minore dell’economia canadese rispetto ad altri ambiti di risorse. Tuttavia “crea più posti di lavoro e contribuisce maggiormente alla bilancia commerciale per ogni dollaro di valore aggiunto rispetto ad altri settori importanti”.

Industria forestale canadese, qualche numero

Le attività legate alle foreste nel 2018 hanno impiegato circa 210.600 persone in tutto il paese. Ha inoltre supportato 300 comuni in tutto il Canada come fonte principale di posti di lavoro e di entrate. E ha rappresentato nello stesso anno circa il 7% delle esportazioni totali del Canada. Ha generato 2,9 miliardi di dollari di entrate per i governi provinciali, territoriali e federali nel 2017.

 

Canadaforeste 1024x663

Tra prodotti forestali tradizionali e bioprodotti avanzati

Il cuore del settore forestale canadese sono i prodotti forestali tradizionali, tra cui legname, altri prodotti in legno massiccio, pasta di legno e carta e attività come la gestione e il disboscamento delle foreste. “Tuttavia, con l’impegno del Canada nei confronti della tecnologia pulita e la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio, i prodotti forestali non tradizionali, come i bioprodotti avanzati, stanno diventando sempre più importanti”.

Foreste fondamentali per lotta al cambiamento climatico

Le foreste – spiega in una nota Seamus O’Regan, ministro delle Risorse naturali sono anche fondamentali per raggiungere gli obiettivi del Canada sul cambiamento climatico. Dal 2006 l’industria forestale ha ridotto del 38 percento le emissioni totali di gas serra, un risultato notevole. E continueremo a utilizzare soluzioni basate sulla natura per combattere i cambiamenti climatici, anche attraverso il nostro impegno a piantare due miliardi di alberi per pulire l’aria e l’acqua e rendere le nostre comunità più verdi”.

Un settore competitivo su scala globale

Nel 2018, come si diceva poche righe sopra, le esportazioni dell’industria forestale sono cresciute del 7,6%. L’industria forestale era uno dei settori di esportazione con le maggiori eccedenze commerciali. In particolare, le eccedenze commerciali nei prodotti di cellulosa e carta sono cresciute rispettivamente del 18,0% e del 34,3%. L’eccedenza commerciale dei prodotti in legno è rimasta relativamente invariata tra il 2017 e il 2018 (+ 0,9%).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.