La Terra ha perso nel corso del 2017 una superficie forestale pari a 40 campi da football al minuto. E’ il dato sconcertante contenuto in uno studio realizzato dall’Università del Maryland nell’ambito dell’iniziativa Global Forest Watch, del World Resources Institute, realtà con sede negli Stati Uniti. Dallo studio emerge come in totale l’anno scorso le zone tropicali del pianeta abbiano perso 39 milioni di acri di copertura forestale. Un numero che, seppur estremamente allarmante, è per fortuna inferiore alla superficie persa nel corso del 2016.

Nella regione Amazzonica incendi record nel 2017

In particolare la ricerca mostra come la regione amazzonica nel 2017 abbia registrato il record di incendi. Il dato è il più elevato dal 1999, anno in cui è iniziata la registrazione dei dati.

Cambiamento climatico, fattore chiave

A contribuire in maniera rilevante a una situazione di questo tipo è il cambiamento climatico. Questo fenomeno infatti ha un impatto significativo non solo sull’aumento degli incendi, ma anche su altri eventi naturali in grado di distruggere gli alberi. Sull’isola di Dominica, solo per fare un esempio, una stagione caratterizzata da una serie di uragani estremi ha portato alla riduzione di un terzo della copertura di alberi nel corso del solo 2017. A Porto Rico le stesse condizioni meteorologiche hanno causato la perdita del 10% di della copertura di foreste. 

La situazione in Colombia

Tra i Paesi con i dati peggiori c’è la Colombia, con una percentuale di riduzione di copertura di alberi che si avvicina al 50%.

Indonesia

A registrare un trend di miglioramento è invece l’Indonesia che ha ridotto il tasso di deforestazione, se si considera il periodo complessivo degli ultimi 3 anni. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.