Per le coppie di Millennials il viaggio di nozze è all’insegna della tutela dell’ambiente. Secondo una ricerca di Morgan Stanley la Generazione Y conferisce grande importanza al tema della sostenibilità e ben il 75% ritiene che le loro scelte di investimento possano influire sul cambio climatico.

Sostenibilità ambientale, elemento chiave

Questa sensibilità si traduce in comportamenti e scelte d’acquisto che toccano molteplici ambiti, inclusi i viaggi di nozze – spiega in una nota Eleonora Sasso del reparto marketing di CartOrange, azienda italiana di consulenti di viaggiooggi le proposte per le lune di miele non possono non essere anche attente all’ambiente. Per questo i nostri consulenti sono preparati per consigliare soluzioni ad hoc: dalla scelta delle destinazioni più ecofriendly e degli alloggi sostenibili, fino alla pianificazione dei trasferimenti con mezzi alternativi all’aereo, che sono sempre più richiesti”.

Il vademecum del turista green

L’agenzia ha realizzato una lista di consigli per i neosposi interessati a festeggiare la loro unione con una luna di miele a impatto zero.

  • Rinunciare all’aereo – «Fra le proposte di maggior successo – spiega  Eleonora Sasso –  ci sono i viaggi in treno: USA coast to coast, l’Eastern & Oriental Express da Bangkok a Singapore, la Transiberiana. In generale, ci sono reti ferroviarie estremamente efficienti in Cina, Thailandia, Giappone. In quest’ultimo paese, poi, quando si noleggia un’auto si può tranquillamente richiedere un veicolo ibrido.
  • Pedalare – Si può usare anche l’e-bike “Così diventa un mezzo davvero alla portata di tutti, ed è l’idea vincente per esplorare anche le grandi metropoli”, sottolinea Sasso.
  • Camminare – Il trekking può rappresentare un’occasione di condivisione profonda a contatto con la natura per i neo sposi.
  • Osservare la natura (e contribuire alla sua difesa) – Un’altra opzione consigliata dall’agenzia è l’immersione nella natura e nella sua ricca varietà di specie animali e vegetali. In Canada, ad esempio, “le diverse stagioni offrono la possibilità di osservare diversi animali: dalle balene, avvicinabili in kayak, a orsi e lupi, da osservare assieme alle guide e soggiornando in eco-lodge appositamente costruiti. Chi organizza queste esperienze, inoltre, devolve parte dei ricavi proprio alla conservazione della fauna” aggiunge Sasso.
  • Soggiornare in un eco-resort – Tra i paesi dove  soggiornare nei migliori eco-resort  l’agenzia cita la Nuova Zelanda. Qui, sottolinea Eleonora Sasso, “sono molto diffuse sia le fattorie che consentono ai visitatori di avvicinarsi al vero stile di vita dei pastori neo zelandesi, sia lodge di nuovissima concezione, completamente autosufficienti dal punto di vista energetico e con sistemi avanzati di recupero rifiuti. Così si può soggiornare con un impatto minimo in aree di grandissimo interesse naturalistico”.
  • Piantare alberi per compensare l’inquinamento aereo – Infine, tra le attività che si possono abbinare a un viaggio di nozze green c’è anche la piantumazione di un albero. Un’iniziativa con cui si compensano le emissioni di inquinanti e si contribuisce a contrastare il fenomeno del cambiamento climatico.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.