Il 75% dei milanesi, pari a un milione di cittadini, è “coinvolto in prima persona” con i temi della sostenibilità. A dirlo è il 3° Osservatorio sullo stile di vita dei cittadini realizzato da Lifegate, che sottolinea come il dato sia in crescita del +6% rispetto ai dati del 2018, registrando inoltre  un +8% rispetto al trend nazionale.

L’identikit del cittadino attento all’ambiente

Ad avere più a cuore i temi dell’ambiente sono le fasce di cittadini più giovani, tra i 35 e i 44 anni, persone laureate che di mestiere fanno l’impiegato o il docente e che hanno una piena conoscenza delle iniziative promosse dal Comune in ambito green

“Dati incoraggianti”

“I dati sono molto incoraggianti ed estremamente positivi per le percentuali di crescita rispetto al 2018 – ha sottolineato in nota Renato Mannheimer di Eumetra MRi disinteressati al tema della sostenibilità stanno diminuendo convertendosi a cittadini appassionati, con una crescita del 6% rispetto allo scorso anno”.

“Puntare decisi verso la sostenibilità”

Soddisfatto dei dati anche Enea Roveda, CEO di LifeGate, che ha spiegato come sia necessario collaborare in maniera sinergica per contrastare in modo efficace il cambiamento climatico. “In questo momento storico molti  gli sforzi  concentrati  nel cercare di salvare l’intero Pianeta dalla crisi climatica – ha detto in nota Roveda Per farlo bisogna puntare decisi verso la sostenibilità, che non è solo una parola, ma un percorso concreto che deve rivoluzionare lo stile di vita delle persone, ogni settore dell’economia e delle imprese”.

Buona conoscenza del vocabolario green

Per quanto riguarda il “vocabolario della sostenibilità”, la comprensione dei cittadini è buona. In particolare  la “piena conoscenza” e la “conoscenza con riserve” di questi concetti si attestano entrambe al 42% (+11% e + 9% rispetto all’Italia). Solo il 16% si dichiara estraneo al lessico, dato comunque in calo del 9% rispetto al 2018. Inoltre il 48% del campione dichiara di aver già sentito l’espressione “energia rinnovabile”, il 43% “alimentazione sostenibile” e il 42% “sviluppo sostenibile”.

Maggior attenzione sulla limitazione all’uso della plastica e sulle Fer

In generale dal report emerge come la sostenibilità sia considerata un tema importante dal 66% dei milanesi (+19% rispetto all’Italia). Solo il 4% del campione si dichiara indeciso, mentre un 30% che la considera una moda. Il problema dell’inquinamento da plastica è sentito dal 99% degli intervistati, seguito da quello sull’utilizzo delle energie rinnovabili (97%) e dal  consumo di alimenti bio (88%).

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.