Gse promozione sostenibilità

Il settore energetico del Cile vedrà entro il 2030 “un notevole rialzo” delle fer che arriveranno superare il 70% della capacità totale. A dirlo è una stima di Global Data. Che ha sottolineato come il Paese abbia compiuto “sforzi giganteschi per promuovere l’espansione delle rinnovabili per contribuire al suo piano di decarbonizzazione. E raggiungere così la neutralità dal carbonio entro il 2050”.

Gli obiettivi del Cile in ambito fer

“Il Paese – spiega in nota Somik Das, senior power Analyst di Globaldatasta pianificando fermamente di  ridurre gli impianti generazione di energia a carbone e di dare la priorità alle fonti di energia rinnovabile. A causa della vulnerabilità del Cile ai futuri cambiamenti delle condizioni climatiche, Global data stima che nel periodo 2019-2030 verranno costruiti quasi 30 GW di nuova capacità di generazione di energia. Di questo, il 90% della nuova capacità sarà di natura rinnovabile”. Il solare fotovoltaico e l’eolico saranno le fonti più diffuse.

Cile e Fer, la situazione attuale

In base ai dati di Global data la capacità rinnovabile cilena, compresa l’energia idroelettrica, attualmente contribuisce a circa il 47% del mix di capacità. Mentre i combustibili fossili rappresentano il restante 53%.

“Il mercato delle Fer in Cile è solido”

“Il database dei progetti di Globaldata definisce il mercato cileno come attraente. Con oltre 8,9 GW di progetti eolici e 21,9 GW di progetti solari fotovoltaici in varie fasi di sviluppo”, spiega Das. “Il Cile ha un piano per eliminare gradualmente le centrali elettriche a carbone entro il 2040 e raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050. Per fornire agli investitori una strada senza pieghe verso una transizione graduale e un ambiente privo di rischi occorrerebbe una catena di approvvigionamento consolidata, supporto politico e visibilità del mercato”.

“Operazioni finanziarie legate alle Fer in crescita”

Durante il primo semestre 2020, sottolinea l’analista di Global data, “il settore delle rinnovabili del paese ha già assistito a un numero elevato di operazioni finanziarie di M&A e Asset transaction” rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La tecnologia solare fotovoltaica ha registrato un numero tre volte maggiore di accordi finanziari per un importo di 4 miliardi di dollari. Seguita dall’eolico a 1,2 miliardi di dollari e dall’energia idroelettrica a 0,3 miliardi di dollari”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.