idrogeno

I vertici dell’Hydrogen Council, la coalizione globale guidata dagli amministratori delegati delle società attive nello sviluppo della catena di valore dell’idrogeno, hanno annunciato l’adesione di nuovi undici membri. Ad oggi, l’organizzazione conta un totale di ben 134 aziende da tutto il mondo impegnate nel favorire la filiera e l’economia dell’H2 per la decarbonizzazione della società.

Leggi anche Idrogeno, penetrazione nazionale positiva ma restano difficoltà su come soddisfare domanda e continuità

Idrogeno e transizione energetica globale

L’Hydrogen council riunisce aziende di diversi settori, tra cui l’industria automobilistica, della chimica, società energetiche, il settore ingegneristico e della finanza, impegnate nello sviluppo e nell’implementazione di soluzioni a H2, il principale attore nel quadro della corsa globale alla transizione energetica. L’organizzazione ora include un nuovo membro direttivo, con l’ingresso di OCI NV, nove nuovi membri sostenitori – Eberspächer Gruppe, Fuel Cell Energy, Haldor Topsoe, Matrix Service Company, PJSC Cryogenmash, Southern Company, Subsea 7, The Anschutz Corporation, Westport Fuel Systems – e un nuovo investitore, Temasek.

Leggi anche Solare a basso costo e idrogeno verde: le opportunità per l’Australia

H2 per un futuro a zero emissioni

Le prospettive di sviluppo per il settore sono incoraggianti, come evidenzia in una nota stampa il presidente di Cummins Inc. e co-presidente dell’Hydrogen council, Tom Linebarger: “Sono incredibilmente incoraggiato dalla crescita che abbiamo visto nell’Hydrogen Council nell’ultimo anno. È una chiara dimostrazione dello slancio dell’idrogeno nella corsa alla decarbonizzazione globale. L’appartenenza sempre più diversificata del Consiglio, comprese le società che si uniscono a noi oggi, riflette l’ampiezza delle industrie e delle aree geografiche in cui l’idrogeno può svolgere un ruolo vitale”.

Leggi anche Decarbonizzare l’industria metallurgica con l’idrogeno verde

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.