Foto di Michelle Maria da Pixabay

Negli ultimi 30 anni il Polo Sud ha registrato un tasso di riscaldamento pari a 3 volte quello globale. La temperatura è cresciuta infatti a ritmi più elevati rispetto a quelli dell’intero pianeta. A dirlo è un gruppo di ricercatori che ha pubblicato uno studio su Nature climate change.

Riscaldamento globale, i dati sul Polo Sud

La ricerca ha analizzato i dati rilevati in 20 stazioni meteorologiche in tutta l’Antartide. E’ emerso come il tasso di riscaldamento del Polo Sud era sette volte superiore alla media complessiva del continente. Si tratta di un riscaldamento tra i più rilevanti registrati sul nostro pianeta, sottolinea lo studio.

Cause del riscaldamento globale al Polo Sud

Secondo gli scienziati l’aumento delle temperature del Polo Sud è per certi aspetti  collegato a un naturale incremento delle temperature nel Pacifico occidentale tropicale.  Tuttavia il fenomeno da solo non è sufficiente a dar conto di un così elevato aumento delle temperature. Questi dati così rilevanti, hanno sottolineato gli esperti, sono dovuti invece al cambiamento climatico in atto sui scala globale.

Aumenti di temperatura rilevanti

Nello specifico la variazione di temperatura registrata al Polo Sud è compresa in un range compreso tra – 50 e -20 gradi celsius. Tuttavia, spiega lo studio, la temperatura media è aumentata di 1,8 gradi C nel giro di 30 anni fino al 2018. Su scala mondiale, invece, le temperature sono cresciute solo di un quantitativo compreso circa 0,5 a 0,6 gradi C durante quel periodo.

Per ora nessun pericolo di scioglimento al Polo Sud

Tuttavia, spiegano gli esperti, per il momento il Polo Sud non è ancora in pericolo di scioglimento. Fino a questo momento infatti l’incremento di temperatura non è stato abbastanza significativo da causare una perdita di massa nel ghiaccio all’interno dell’Antartide. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.