Temperature ad agosto 2022. Nuovo primato nel Pianeta. I dati di Copernicus

236

Agosto scorso ha stabilito un nuovo primato sulla Terra. È stato, infatti, il più caldo mai registrato. La temperatura media ha superato di 0,3°C la media del mese nel periodo 1991-2020.

Questo mese condivide il primato con quelli del 2017 e 2021 e dista circa 0,1°C dai valori più elevati raggiunti ad agosto 2016 e 2019.

C3s Agosto 2022 E1662639198450 300x130
Anomalia della temperatura dell’aria ad agosto 2022 rispetto alla media del mese nel periodo 1991-2020. Fonte dei dati: Era5. Credito: Copernicus climate change service/Ecmfw

La situazione in Europa

Nel Vecchio Continente, la temperatura media di agosto è stata la più alta mai registrata sia ad agosto che per l’estate (giugno-agosto) tutta. I valori hanno superato agosto 2018 con un margine di 0,8°C e l’estate del 2021 con un margine di 0,4°C.

Le temperature europee sono state più alte della media nell’est del continente ad agosto. Anche se le temperature nel sud-ovest continuavano a risultare al di sopra della media anche a giugno e luglio.

Le ondate di caldo sono state prevalenti in questa parte dell’Europa. Caldo al di sopra della media nell’estremo oriente del continente, in una fascia che va dai mari di Barents e Kara fino al Caucaso.

Le temperature erano generalmente elevate anche nella porzione occidentale, ma non così estreme come quelle registrate all’inizio di quest’estate e nell’agosto 2003 e 2021.

Nel resto del Mondo

Valori sopra la media nella Cina centrale e orientale per tutti e tre i mesi estivi. Inoltre, anche il Nord America ha vissuto una delle sue estati più calde.

Le condizioni dell’ondata di caldo sono state, infatti, particolarmente gravi nel bacino del Sichuan colpito dalla siccità.

Inoltre, anche il Nord America ha vissuto una delle sue estati più calde. Le regioni occidentali del Canada e degli Stati Uniti hanno sperimentato temperature insolitamente elevate.

In Antartide, come spesso succede, ha visto regioni con temperature notevolmente superiori e inferiori alla media su tutto il continente.

Il Pakistan, colpito dalle inondazioni, ha mantenuto temperature al di sotto della media, in netto contrasto con le condizioni insolitamente calde che ha vissuto nel periodo pre-monsonico.

A nord e ad est, una vasta area con temperature al di sotto della media si estendeva dalle repubbliche dell’Asia centrale, attraverso la Russia centrale e la Mongolia, fino alla Cina nord-occidentale.

Le temperature di mari e oceani

Le temperature sulla superficie delle acque erano variabili su tutti i principali bacini oceanici. Valori superiori alla media erano presenti soprattutto nel Pacifico settentrionale e nell’Atlantico, nella parte del Pacifico meridionale che si estende dall’Australia al Sud America meridionale. Infine sui mari intorno a parti dell’Antartide.

Più fredde del normale le acque di una vasta area che copre il Pacifico orientale tropicale e subtropicale meridionale, indicativo del persistere delle condizioni di La Niña, nonché in una regione al largo della costa dell’Antartide occidentale.

In sintesi:

A livello globale, agosto 2022 è stato:

  • 0,30°C più caldo della media 1991-2020 di agosto e del 3 agosto più caldo congiunto in questo record di dati.
  • Più fresco di 0,11°C rispetto ad agosto 2016 e di 0,06°C rispetto ad agosto 2019.
  • Alla pari con (meno di 0,02°C in meno rispetto a) agosto 2021 e agosto 2017.
  • Più caldo di ogni altro agosto mai registrato.

In Europa la temperatura media di agosto scorso è stata di gran lunga la più alta mai registrata per agosto. Con 1,72°C sopra la media 1991-2020.

Agosto 2022 è stato di 0,8 ° C più caldo del precedente agosto più caldo in Europa, nel 2018. È stato di 0,9 ° C più caldo dei successivi agosto più caldi, quelli del 2010, 2003 e 2015.

Il 2003 e il 2010 hanno registrato estremi locali di agosto più elevati rispetto al 2022, ma le temperature insolitamente elevate erano particolarmente diffuse in tutto il continente nel 2022, mentre alcune grandi regioni d’Europa erano più fredde della media nell’agosto 2003

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.