In Europa ad aprile temperature inferiori alla media. I dati di Copernicus

311

I valori di aprile in Europa hanno registrato una variazione pronunciata. I dati forniti dal Copernicus climate change service (C3s) grazie all’analisi dell’Ecmwf (acronimo inglese del Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine), disegnano un mese in controtendenza.

Aprile 2021 è stato di 0,2 °C superiore alla media. Di fatto il più caldo di tutti gli aprile precedenti al 2010, ma più freddo solo rispetto al mese di aprile 2010.

Nonostante un inizio con temperature miti in larghe porzioni del nostro continente, alla fine della prima settimana un crollo termico ha interessato le regioni occidentali e centrali (Slovenia fra tutte). In particolare il governo francese ha dichiarato “Disastro agricolo” a causa del ghiaccio che ha colpito le piante della vite e da frutto. L’ultimo disastro risaliva al 1991. In Gran Bretagna si è registrata la media mensile più bassa da aprile 1922 e il numero più elevato di gelate dal 1960.

Nel resto del Pianeta

Le porzioni del globo che avevano valori sensibilmente inferiori alla media si sono posizionate in Alaska, Canada settentrionale, Siberia orientale, Cina, l’Antartide occidentale e una fascia che passava dal nord ovest al sud est australe. Temperature molto più alte della media, al contrario, si sono concentrate in Canada nord orientale, in Groenlandia, Siberia occidentale, alcune regioni mediorientali e nordafricane, Argentina e Cile meridionale, coste namibiane, Sudafrica e Antartide orientale.

copernicus aprile 2021
Anomalia della temperatura dell’aria superficiale per aprile 2021 rispetto alla media di aprile per il periodo 1991-2020. Fonte dati: Era5. Credito: Copernicus Climate Change Service / Ecmwf

Gli oceani e La Niña

Le temperature dell’aria sono state inferiori alla media nella maggior parte dell’Oceano Pacifico tropicale e subtropicale orientale, dove l’ultimo evento di La Niña (Durante un periodo di La Niña , la temperatura della superficie del mare nella parte equatoriale orientale dell’Oceano Pacifico centrale sarà inferiore al normale da 3 a 5 ° C) ha continuato a indebolirsi. Altre regioni oceaniche dell’emisfero settentrionale extratropicale erano principalmente più calde della media, le principali eccezioni erano l’Atlantico nord-orientale e i mari a nord-est della Groenlandia. Le condizioni erano più miste sugli oceani dei tropici e dell’emisfero meridionale.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.