Gli scienziati del Cams prevedono livelli molto elevati di ozono e temperature elevate in Europa

288

emissioni gas serra metanoGli scienziati del Copernicus atmosphere monitoring service (Cams) hanno rilevato livelli molto elevati di ozono in Europa meridionale. Questi valori insoliti, causati dall’ondata di calore, potrebbero colpire anche le aree nord-occidentali nei prossimi giorni.

La genesi di questo aumento di ozono

Questa previsione arriva dopo che la rilevazione di inquinamento superficiale da ozono estremamente elevato è stato registrato in Europa occidentale e meridionale.

Interessate soprattutto in particolare nella Penisola iberica e alcune porzioni dell’Italia settentrionale.

Il Servizio, coordinato con l’attività del Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (Ecmwf l’acronimo in inglese), continua a monitorare le concentrazioni superficiali di ozono.

L’ondata di calore insieme ai devastanti incendi boschivi hanno generato questa crescita esponenziale. A metà luglio, i valori giornalieri massimi di ozono in superficie durante le ore centrali della giornata, hanno toccato livelli insalubri in Portogallo, Spagna e Francia. Con eccesso di 200 μg/m3 in alcune località.

Quando è previsto un miglioramento

Mentre nella Penisola iberica è prevista una riduzione della concentrazione, si è registrato un loro aumento a livelli superiori a 120 μg/m3 in alcune aree settentrionali e occidentali dell’Europa. Dal 18 luglio, infatti, l’ondata di calore ha portato temperature da record.

È previsto il picco tra il 18 e il 20 luglio. Dopo ci sarà un’attenuazione.

Gli effetti dell’ozono per l’uomo e l’ambiente

Mark Parrington, Senior Scientist presso Cams avverte: “Le potenziali conseguenze di un inquinamento molto elevato da ozono sulla salute umana possono essere notevoli in termini di malattie respiratori e cardiovascolari. Valori più elevati possono portare a sintomi come mal di gola, tosse, mal di testa e un aumento del rischio di attacchi d’asma.

L’ozono è, infatti, uno dei principali inquinanti atmosferici. Può danneggiare la salute fisica, l’agricoltura e persino, ecosistemi.

È un gas (O₃) reattivo presente all’interno di due strati dell’atmosfera: la stratosfera (altitudini comprese tra i 15 e i 50 km) e la troposfera (fino a 15 km di altitudine).

Da un lato il noto strato di ozono nella stratosfera protegge la vita sulla Terra dalle radiazioni ultraviolette del Sole.

Tuttavia, ad altitudini inferiori, svolge ruoli diversi. È un importante gas serra in grado di regolamentare la composizione atmosferica e un componente inquinante atmosferico tra i principali responsabili dello smog urbano.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.