temperatura aria Copernicus
Anomalia della temperatura dell’aria superficiale relativa a novembre 2021 rispetto alla media del periodo 1991-2020. Fonte dei dati: Era5. Credito: Copernicus climate change service/Ecmwf

Lo scorso novembre ha fatto registrare il quinto valore relativo alla temperatura dell’aria più elevato di sempre. La media globale misurata da Copernicus Climate Change Service è stata di quasi 0,2 °C più fredda rispetto al record di novembre del 2020, comunque molto vicina alle temperature degli altri novembre più caldi della storia: 2015, 2016 e 2019.

 

Temperatura dell’aria nel Vecchio Continente

La temperatura nell’Unione europea è stata complessivamente vicina alla sua media 1991-2020 nell’autunno meteorologico 2021 (che termina il 30 novembre) e, nello specifico, a novembre. In Irlanda, Gran Bretagna e Scandinavia meridionale sono stati registrati valori sopra la media. In Francia, Spagna e nell’estremo nord del continente i valori sono stati più freschi. La Russia occidentale ha registrato oltre 3°C superiori al normale.

Il resto del mondo

Valori sensibilmente superiori alla media hanno segnato l’Africa, nella sua quasi totalità, il Medio oriente, porzioni rilevanti di Siberia e Mongolia. Ancora, caldo inaspettato negli Stati Uniti occidentali e centrali e in gran parte del Canada. Freddo maggiore del previsto in Alaska, regione occidentale dell’Himalaya e nello Xinjiang cinese. L’Australia ha segnalato il novembre più freddo dal 1999. Infine la Cina ha registrato nel nord est un calo termico alla fine del mese, con imponenti nevicate.

Gli oceani e la Niña

Le temperature dell’aria si sono mantenute sopra la media su gran parte dell’Oceano Atlantico e su molte parti centrali e orientali del Pacifico settentrionale e meridionale. Anche su parti dell’Oceano Indiano e dell’Oceano Pacifico occidentale tropicale ha fatto più caldo del previsto. Il Pacifico orientale tropicale e subtropicale ha continuato ad essere al di sotto della media, in questo caso ha influito il rinvigorimento delle condizioni de la Niña. Le temperature erano inferiori alla media anche nel golfo dell’Alaska e in alcune parti extratropicali dell’oceano nell’emisfero meridionale.

Le differenze di novembre 2021 rispetto alla media

In sintesi, novembre 2021 è stato:

  • 0,35°C più caldo della media 1991-2020 del mese;
  • il quinto novembre più caldo mai registrato;
  • 0.2°C meno caldo rispetto a novembre 2020;
  • un po’ più fresco (≤0.06ºC) rispetto a novembre 2015, 2016 e 2019.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.