Sequestro di 3.500 rifiuti speciali a Origgio

I militari della Compagnia di Saronno con i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano

223

rifiuti-urbaniI militari della Compagnia di Saronno, hanno proceduto al controllo di uno stabilimento industriale rinvenendo, già stoccati, oltre 3.500 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi. Il sequestro è avvenuto a Origgio, in provincia di Varese, in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano.

Cosa è stato sequestrato

L’azienda non è risultata in possesso di autorizzazioni valide seppur formalmente operante nel campo del trattamento dei rifiuti. Per questo al termine degli accertamenti è stato sequestrato l’intero impianto, di circa 23.000 metri quadrati, unitamente ad 8 mezzi meccanici utilizzati per la movimentazione e lo stoccaggio dei rifiuti, per un valore complessivo che si aggira attorno ai 2 milioni di euro.

Il materiale sequestrato è costituito in gran parte da imballaggi misti, materiali inerti e pneumatici fuori uso.

I successivi accertamenti dei Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Milano hanno individuato il legale rappresentante della società -che aveva ceduto il ramo d’azienda- e l’amministratore unico della ditta cessionaria. Questi sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per traffico illecito di rifiuti.

Nei prossimi giorni saranno svolte le attività di campionatura e caratterizzazione dei rifiuti allo scopo di procedere alla rimozione per inviarli a recupero presso impianti autorizzati.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.