Azzerare le emissioni di gas serra entro il 2050. E’ questo l’importante obiettivo annunciato dalla ex premier inglese Theresa May, che ha lasciato il suo incarico per il mancato accordo sulla Brexit alla Camera dei Comuni. Sta infatti per arrivare in Parlamento un emendamento alla legge sui cambiamenti climatici (Climate Change Act) che, fissando questi nuovi target, punta a rendere il Regno Unito il primo Paese membro del G7 a normare con una legge la volontà di ridurre a zero le emissioni inquinanti.

I target attualmente in vigore

Attualmente gli obiettivi in termini di riduzione delle emissioni di gas serra nel Paese sono quelli stabiliti dal Climate Change Act del 2008. In quel testo è menzionato un taglio delle emissioni dell’80% entro il 2050 rispetto ai livelli registrati nel 1990.

CO2 in atmosfera, valori in crescita

In generale le notizie relative alla concentrazione di CO2 in atmosfera non sono positive. A metà maggio, ad esempio, si è registrato un aumento di anidride carbonica pari a oltre 415 parti per milione. Si tratta di un dato che rappresenta un unicum dall’inizio della comparsa della specie umana. A questa notizia si aggiunge quella che interessa il vulcano più grande delle Hawaii che, secondo gli scienziati dello Scripps Institution of Oceanography e del Noaa, registra la media mensile più alta di emissioni di CO2, pari a 414,8 ppm, dall’inizio delle misurazioni, ovvero 61 anni fa.

Tetti con vernice bianca per ridurre la temperatura

Per far fronte agli effetti del cambiamento climatico, causato dalle emissioni in crescita, l’ex segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha recentemente affermato tra le tante misure che si potrebbero adottare c’è anche quella di dipingere di vernice bianca i tetti degli edifici. In questo modo, secondo Ban Ki – Moon, si potrebbe arrivare a ridurre di 30° C la temperatura di alcuni tetti e di 7° C quella interna degli edifici. Un’iniziativa analoga era stata già nella presa città indiana di Ahmedabad nel 2017.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.