Arcelor Mittal_Bill Gates_acciaio
foto pixabay

ArcelorMittal (azienda siderurgica e mineraria leader nel mondo) ha recentemente annunciato di aver fatto un investimento azionario di 100 milioni di dollari nel programma “Catalyst” di Breakthrough Energy, diventando un anchor partner. L’investimento sarà distribuito nei prossimi cinque anni con l’obiettivo di raggiungere emissioni globali nette zero entro il 2050.

Obiettivo zero emissioni

Il programma “Catalyst”, nato nel 2021, è una parte di “Breakthrough Energy” di Bill Gates, fondo nato con l’impegno di scalare la tecnologia necessaria per raggiungere le emissioni nette-zero entro il 2050. Tra gli sforzi in corso, attraverso l’azienda sono inclusi programmi filantropici, veicoli di investimento e difesa delle politiche.

Un nuovo modello per i governi

Questa strategia costituisce  un nuovo modello per il modo in cui i governi, le aziende e la filantropia privata saranno nel prossimo futuro in grado di finanziare, produrre e garantire che la tecnologia pulita di prossima generazione sia adottata in tutto il mondo. Inizialmente, si concentrerà su quattro tecnologie per la decarbonizzazione, che sono: l’idrogeno verde, la cattura diretta dell’aria (Dac), il carburante sostenibile per l’aviazione (Saf) e lo stoccaggio di energia a lunga durata (Lds).

ArcelorMittal investe attraverso il fondo innovazione XCarb

ArcelorMittal ha lanciato il suo programma XCarb all’inizio di quest’anno. Prevede di investire fino a 100 milioni di dollari all’anno attraverso quel fondo. Gli investimenti saranno diretti alle aziende che sviluppano tecnologie con il potenziale di sostenere e accelerare la transizione a zero emissioni di carbonio nella produzione dell’acciaio.

Finora, l’azienda ha fatto un investimento di 10 milioni di dollari nella società di energia rinnovabile chiamata Heliogen. Questa società si concentra sullo sfruttamento del potenziale dell’energia solare come sostituto dei combustibili fossili. 

ArcelorMittal ha anche utilizzato XCarb per investire in Form Energy, investimento di 25 milioni di dollari che sarà utilizzato per aiutare lo sviluppo della rivoluzionaria tecnologia di stoccaggio dell’energia di Form Energy.

“Il programma Catalyst è innovativo e necessario. Riunisce finanziamenti pubblici e privati con l’obiettivo di accelerare la diffusione di progetti in grado di garantire una significativa riduzione delle emissioni di carbonio. Per ArcelorMittal e per l’industria siderurgica questo tipo di iniziativa è di fondamentale importanza”, ha dichiarato in nota stampa Aditya Mittal, ceo di ArcelorMittal. “L’industria dell’acciaio, ha continuato, sa come decarbonizzare. Essenzialmente ciò che manca è la disponibilità di energia pulita a prezzi competitivi che ci fornisca le basi per accelerare davvero. Ecco perché, dopo aver discusso lo scopo di Catalyst con Bill, siamo stati molto felici di unirci come partner di riferimento”, conclude. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.