Home RUBRICHE DOSSIER Il rapporto tra salute e ambiente

Il rapporto tra salute e ambiente

0
Il rapporto tra salute e ambiente

Vi è oggi una notevole consapevolezza della popolazione sull’inquinamento ambientale e sull’aumentato rischio di cancro; tuttavia poco ancora è percepito dalla popolazione sulla relazione tra notevoli altre patologie frequenti, l’ambiente e le sue modifiche, intendendo per ambiente anche lo stile di vita personale. Il dato positivo è che stiamo assistendo a un incremento costante di studi scientifici accurati che tendono a chiarire i meccanismi alla base fisiopatologica di molte patologie croniche non trasmissibili e inquinanti ambientali (non solo relativi al rischio di cancro), benché ancora moltissimo resta da chiarire”. 

A spiegarlo è Annamaria Colao, Ordinario di Endocrinologia all’Università Federico II Napoli, in una relazione presentata nel corso dell’evento “Salute: dubitare è un diritto, informarsi è un dovere”, organizzata il 31 agosto a Viggiano (PZ) da Assoil School “con l’intento di offrire, attraverso una pluralità di voci, un contributo informativo serio, bilanciato e competente, che sgombri il campo da molte inesattezze o da disinformazioni”, si legge in un comunicato (è previsto un ciclo di incontri).

Nella prospettiva di una medicina di genere”, sottolinea la Professoressa Colao, “gli effetti acuti e cronici degli inquinanti ambientali e degli interferenti endocrini andrebbero studiati in popolazioni omogenee per età e sesso, evidenze ancora largamente mancanti”. 

Al momento l’Unione europea “ha selezionato 564 sostanze sospettate di essere interferenti endocrini” e, in considerazione “delle preoccupazioni generate da essi, il Ministero dell’Ambiente ha redatto un apposito Decalogo per il Cittadino”.

L’intento del ciclo di eventi in Val d’Agri è “creare occasioni di confronto tra i diversi attori del territorio al fine di avere un’informazione corretta, basata su fatti e dati”, spiega Sergio Polito, Presidente di Assoil School. Il primo incontro “è stato una buona occasione per sottolineare l’attenzione che c’è a tematiche come salute, sicurezza e sostenibilità, concetti strettamente collegati tra loro. Continueremo nella programmazione di eventi del genere anche con l’intento di perseguire best practice utili all’industria e al territorio”.

Print Friendly, PDF & Email