L’industria cementificia italiana può diventare più green ne sono convinti i ricercatori del team di Cleanker project che hanno studiato un modello per abbattere la CO2 emessa dagli impianti direttamente nel processo di produzione della materia. Un idea a cui Buzzi UnicemItalcementi hanno creduto molto e con costanza non fermandosi al primo no della UE e anzi cercando collaboratori in grado  di perfezionare la proposta come spiega a Canale Energia Giovanni Cinti.

Un progetto che oggi ha ottenuto i fondi della Unione Europea nei bandi Horizon 2020 per realizzare un primo impianto su una struttura esistente. Un passo avanti per la ricerca e la competitività del know how italiano importante come evidenza Sebastiano Serra del Minambiente presente alla lancio della iniziativa.Una innovazione che sopratutto traccia la strada per una produzione il più sostenibile possibile per ogni settore produttivo come cartarie o acciaierie “che agendo già in fase di processo e non alla fine riduce molto i costi” elemento che come sottolinea Serra rappresenta un fattore chiave di sviluppo.

Un successo per il comparto della ricerca ministeriale che, come ricorda Marcello Capra del Mise delegato al Set Plan, deve presto rispondere alla sfida Europea di Mission Innovation a cui l’Italia ha aderito e per cui bisognerà “investire di più” e che potrebbe dare ossigeno agli enti di ricerca italiani.

Il cementificio green un’opportunità per l’industria italiana

Uno contesto quello dei cementifici che è strategico nel comparto industriale italiano come spiega Stefano Consonni presidente di Leap e professore del Politecnico di Milano.

Una iniziativa che vede il mondo della formazione italiana andare di pari passo con opportunità industriali e professionali concrete.

Il lancio del progetto a Roma

L’iniziativa presentata ieri a Roma durerà 4 anni per un budget complessivo di € 9.237.851,25 di cui i contributi europei ammontano a  € 8.972.201,25 tra i partner internazionali dell’Italia: Spagna, Germania e Filandia.

Tra i partner italiani Amici della Terra, Associazione da sempre attenta ai diversi aspetti della sostenibilità nel mondo industriale, la prima forse, di altre partnership europee come sottolinea la presidente Monica Tommasi.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
CONDIVIDI
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.