Snam e la britannica Itm power insieme per lo sviluppo dell’idrogeno verde

L’accordo permetterà a Snam di ampliare le sue competenze tecniche riguardo lo sviluppo dell’idrogeno verde

125

urea a livello globaleIl 22 ottobre scorso Snam ha diffuso la notizia di un accordo di collaborazione con l’azienda inglese Itm power plc, tra i maggiori produttori a livello globale di elettrolizzatori.

L’accordo con uno dei principali produttori globali di elettrolizzatori è il primo investimento esterno di Snam nel settore dell’idrogeno e si affianca a quelli che stiamo realizzando per rendere la nostra infrastruttura pronta al trasporto di questo nuovo vettore energetico pulito”, Marco Alverà, ad Snam, spiega così l’accordo raggiunto. “La partnership con Itm power ci permette di accrescere il nostro know-how nelle tecnologie per la produzione di idrogeno verde in modo funzionale allo sviluppo del business e di diventare un player lungo la catena del valore. Vogliamo sviluppare nuovi progetti e contribuire ad abilitare la filiera a livello internazionale e soprattutto in Italia, che ha l’opportunità di diventare un hub dell’idrogeno verde tra Europa e Nord Africa. Il nostro obiettivo è contribuire ad affermare l’idrogeno e i gas rinnovabili come una soluzione decisiva, insieme all’elettricità rinnovabile, per raggiungere gli obiettivi internazionali di neutralità climatica”.

Perché Itm power

L’azienda con sede nell’Inghilterra settentrionale è quotata alla borsa di Londra, attiva da oltre un decennio nello sviluppo di tecnologie per la produzione di idrogeno ed è uno dei principali produttori al mondo di tecnologia “a membrana”, ovvero attraverso il processo di elettrolisi dell’acqua con elettrolizzatore. Le caratteristiche sopra citate hanno promosso la convergenza di interessi finalizzata a una collaborazione commerciale e tecnologica condivisa.

I progetti

A seguito del lancio da parte della Commissione europea della Strategia dell’idrogeno, destinata a favorire il tetto di 40 GW da idrogeno verde nell’Unione europea entro il 2030, Snam potrà coinvolgere Itm nello sviluppo della catena del valore dell’idrogeno verde, sfruttando la tecnologia a membrana (Pem: Proton exchange membrane in inglese) per l’impiego fino a 100 MW di potenza. L’attività potrà essere implementata con l’ingresso di altri operatori italiani o stranieri.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.